elisa morta

Trani, Elisa Caressa è morta a 14 anni, travolta da un’auto dopo essere caduta dalla moto del fidanzato

Trani in lutto, la 14enne Elisa Caressa è morta travolta da un'auto, dopo essere caduta dalla moto del fidanzato

Si chiamava Elisa Caressa ed era una ragazza di soli 14 anni che è morta travolta da un’auto, dopo esser caduta dalla moto del suo fidanzato. I due adolescenti stavano rientrando a casa dopo aver passato la serata alle giostre, quando all’improvviso è avvenuto l’impensabile.

elisa morta

La notizia della straziante ed improvvisa perdita, si è diffusa molto velocemente in tutta la comunità. Infatti sono davvero tante le persone che hanno scelto di scrivere un messaggio sui social.

Stando alle informazioni rese note da alcuni media locali, la tragedia si è consumata nella serata di domenica 17 luglio. Sulla strada Statale 16 Adriatica, che collega Bisceglie a Trani.

Da una prima ricostruzione sembrerebbe che i due fidanzati avevano passato la serata alle giostre. Volevano solo stare insieme e passare del tempo a divertirsi.

elisa morta

Intorno alle 22 però, hanno ripreso la moto e stavano per rientrare a casa. Quando all’improvviso il ragazzo di 18 anni, ha tamponato una monovolume. Di conseguenza i due giovani sono stati sbalzati a terra.

Elisa Caressa è stata travolta da un’altra auto che proveniva dal senso opposto e che l’ha trascinata per diversi metri, prima di fermarsi per prestare i soccorsi. Le conseguenze di questo terribile incidente sono apparse drammatiche sin da subito.

Il decesso della 14enne Elisa Caressa

I passanti hanno allertato tempestivamente i sanitari, che a loro volta sono arrivati sul posto in pochi minuti. Hanno cercato di rianimare la 14enne, ma alla fine non hanno avuto altra scelta che constatare il decesso sul luogo della tragedia.

Il ragazzo, invece, è ora ricoverato in ospedale in gravi condizioni, ma non risulta essere in pericolo di vita. Da una prima ricostruzione i due fidanzati stavano rispettando il limite di velocità.

elisa morta

Infatti la stessa Procura ha deciso di non avviare un’inchiesta sull’accaduto e non hanno nemmeno disposto l’autopsia sul corpo di Elisa Caressa. Per questo hanno restituito la salma ai familiari, che ora stanno organizzando il suo funerale.