uomo 46 anni morto

Uomo di 46 anni perde la vita proprio mentre il figlio stava per venire al mondo

Tragedia in provincia di Alessandria, uomo di 46 anni perde la vita mentre la moglie stava partorendo

Una storia davvero drammatica è avvenuta nel piccolo comune di Tortora, in provincia di Alessandria. Un uomo di 46 anni, di origini nigeriane, ha perso la vita proprio mentre la moglie era in ospedale e stava partorendo il figlio. A nulla sono serviti i tentativi dei sanitari intervenuti nell’abitazione.

uomo 46 anni morto

Una vicenda straziante che ha spezzato i cuori di tutta la comunità. Gli inquirenti al momento stanno indagando, per capire il motivo dietro il tragico decesso del giovane papà.

La tragedia si è consumata nella giornata di mercoledì 15 dicembre. Precisamente nell’abitazione della famiglia che si trova a Tortora, in provincia di Alessandria.

La donna al nono mese di gravidanza, dopo aver accusato le prime contrazioni, si è recata in ospedale per partorire. Quando ha avuto la possibilità di prendere il telefono, ha provato a chiamare il marito.

uomo 46 anni morto

Tuttavia, l’uomo risultava essere irreperibile. Per questo dopo che il figlio è venuto al mondo, ha deciso di chiedere alle forze dell’ordine di andare a controllare.

Gli agenti vista la gravità della vicenda, sono andati nell’abitazione in pochi minuti. Però si sono presto resi conto che era accaduto qualcosa di drammatico, poiché la luce era accesa e nessuno rispondeva al campanello.

L’ipotesi sulla morte dell’uomo di 46 anni

Sul posto è stato necessario anche l’intervento dei vigili del fuoco, che hanno dovuto forzare la porta. Tuttavia, nonostante i loro disperati tentativi, per il papà non c’era più nulla da fare.

Gli agenti lo hanno trovato ormai senza vita su un materasso, che era poggiato sul pavimento dell’abitazione. I sanitari intervenuti non hanno potuto far altro che constatare il suo decesso. Per la moglie doveva essere un momento di gioia, che si è trasformato presto in tragedia.

uomo 46 anni morto

Le forze dell’ordine hanno avviato sin da subito un’indagine. Da una prima ipotesi sembrerebbe che l’uomo che faceva dei lavori saltuari, sia morto per l’esalazione di monossido di carbonio. Questo perché nella casa hanno trovato un braciere, che usava per scaldarsi e che è rimasto acceso anche mentre dormiva.

Ci saranno ulteriori aggiornamenti su questa terribile vicenda.