Uomo di 52 anni Ancona

Uomo di 52 anni aggredisce la moglie e poi si toglie la vita

Uomo di 52 anni colpisce a martellate la moglie e, credendola morta, si toglie la vita impiccandosi: la tragedia in provincia di Ancona

Una tragedia assoluta quella capitata ad una famiglia di Santa Maria a Filottrano, in provincia di Ancona. Un uomo di 52 anni, operaio di origine moldava, ha aggredito la moglie 50enne con un martello e successivamente, credendola morta, si è tolto la vita impiccandosi. A lanciare l’allarme proprio la donna, che seppur ferita gravemente era ancora in vita.

Uomo di 52 anni Ancona

Poteva essere l’ennesimo femminicidio suicidio sul territorio italiano. Come accade spesso in queste situazioni, anche in questo caso è iniziato tutto con una lite.

Moglie e marito, entrambi della Moldavia ma residenti da tanti anni in Italia, stavano discutendo per l’ennesima volta. Il motivo della discussione, stando a quanto riportato, era l’imminente separazione chiesta dalla donna ma non accettata dal marito.

L’uomo non accettava il divorzio. E così ha deciso di porre fine a tutto nel peggiore dei modi possibili.

Ha impugnato un martello gommato, uno di quelli che si utilizzano nei cantieri per battere ma senza rovinare le superfici, ed ha colpito ripetutamente e in diverse parti del corpo la moglie, lasciandola esanime sul pavimento della loro abitazione a Santa Maria di Filottrano, in provincia di Ancona.

Credendola morta, è poi fuggito a bordo del Doblò che utilizzava per lavoro e si è dileguato nel nulla.

Uomo di 52 anni trovato impiccato poco dopo

Uomo di 52 anni Ancona

Tuttavia, la donna, seppur gravemente ferita e con un trauma cranico importante, si è ripresa ed ha subito chiamato i Carabinieri della compagnia di Osimo.

I militari hanno subito raggiunto l’abitazione, insieme ai medici del 118 che hanno soccorso la donna e l’hanno portata in ospedale. La sua prognosi resta riservata, ma sembrerebbe non essere in pericolo di vita.

I militari hanno invece iniziato subito una caccia all’uomo, diretti verso tutti quei luoghi che era solito frequentare o nelle case dei suoi parenti nel maceratese.

Uomo di 52 anni Ancona

Dopo qualche ora, i Carabinieri lo hanno trovato impiccato in un magazzino poco distante da casa, nel quale aveva accesso per motivi di lavoro.

Non è stata disposta l’autopsia sul suo cadavere, ma verrà comunque svolta una ricognizione esterna del cadavere.

L’ipotesi più accreditata è che l’uomo, credendo di aver ucciso sua moglie a martellate, si sia poi tolto la vita a sua volta.