Vincenza Donzelli

Vincenza Donzelli, morta dopo il parto: indagini sulle cure mediche

Cosa è successo dopo il parto?

Si continua a indagare sul caso di Vincenza Donzelli, morta dopo il parto, dopo aver dato alla luce Vincenzo, il suo primogenito che porta il nome del nonno paterno recentemente scomparso. Le indagini si basano anche sulle tempistiche delle cure mediche ricevute dalla donna dopo il parto cesareo, per comprendere le cause dell’improvviso decesso.

Vincenza Donzelli

La morte dell’operatrice culturale di 43 anni originaria di Napoli ha sconvolto tutti, anche perché era molto conosciuta. Aveva fondato, insieme ad altre persone, la Galleria Borbonica. E aveva sposato Andrea Cannavale, regista e figlio dell’attore napoletano Enzo Cannavale.

La donna di 43 anni è stata ricoverata il 7 agosto scorso alla clinica privata Ospedale Internazionale, dove ad assisterla c’era il suo medico di fiducia. Il piccolo Vincenzo è nato l’8 agosto con taglio cesareo. Il giorno successivo la clinica ha disposto il trasferimento all’ospedale Cardarelli, per un’assistenza di secondo livello.

La neo mamma di 43 anni ha raggiunto l’ospedale Cardarelli in condizioni critiche. I medici, purtroppo, non hanno potuto far niente per salvarle la vita. La Procura di Napoli, dopo la denuncia della famiglia di Vincenza Donzelli, ha aperto un’inchiesta.

Le indagini analizzano in particolare i tempi di attesa delle cure mediche, per capire quando la clinica ha deciso di trasferire la donna in ospedale e per comprendere se ci sono stati dei ritardi. L’inchiesta dovrà anche far chiarezza sulle cause del decesso.

Vincenza Donzelli incinta

Vincenza Donzelli morta dopo il parto, la Procura ha aperto un’inchiesta sul caso

La Procura ha già acquisito tutti gli atti e le cartelle cliniche. Gli inquirenti hanno già richiesto accertamenti medico-legali per comprendere le cause del decesso, mentre la famiglia attende il dissequestro della salma per poter celebrare il funerale della donna.

Vincenza Donzelli, morta la compagna di Andrea Cannavale

I parenti hanno denunciato la clinica per presunti ritardi e per capire se, nel caso del decesso della neo mamma, ci sono delle responsabilità. Mentre il piccolo Vincenzo crescerà senza la sua mamma.