Gli operai e Viviana Parisi

Viviana Parisi: la testimonianza di uno degli operai coinvolti nell’incidente

Durante il programma "Chi l'ha visto", uno degli operai coinvolti nell'incidente, ha rilasciato la sua testimonianza su Viviana Parisi

Uno degli operai coinvolti nell’incidente di Viviana Parisi, la dj trovata senza vita sull’autostrada Messina-Palermo ha rilasciato la sua testimonianza a “Chi l’ha visto”, il noto programma televisivo dedicato alla ricerca di persone scomparse. L’uomo ha dichiarato di non aver visto ne la mamma, ne suo figlio Gioele. La macchina era vuota.

Gli operai e Viviana Parisi

Mentre stavamo transitando abbiamo sentito una frenata di una macchina che ci è venuta a sbattere sul nostro mezzo. Le ruote posteriori si sono rotte con tutti i cerchi. L’urto è stato abbastanza forte. La macchina si è fermata 50 metri più avanti. Io sono sceso a vedere ma nella macchina non c’era nessuno. Non abbiamo visto il bambino, non sappiamo se c’era o no.

La testimonianza degli operai non ha confermato quanto raccontato dalla famiglia di turisti

Dopo l’incidente, Viviana Parisi è scesa dalla vettura, lasciando documenti e soldi ed ha scavalcato il guardrail. Gli inquirenti hanno sempre pensato che si fosse diretta verso il traliccio, dove è stato rinvenuto il suo corpo senza vita, ma dopo la testimonianza dei turisti provenienti dal Nord Italia, le ricerche di Gioele si sono concentrate su una nuova pista. Secondo il padre di famiglia, che si è recato alle autorità lombarde per raccontare quanto visto, Gioele dopo l’incidente era vivo.

Viviana è scesa dalla macchina con suo figlio in braccio. Il piccolo aveva gli occhi aperti e lei si comportava, nei suoi confronti, con atteggiamento protettivo.

Gli operai e Viviana Parisi

Il testimone ha raccontato di averla vista dirigersi in una direzione diversa da quella del traliccio. La dj si sarebbe diretta verso la montagna. Il suo corpo però, si trovava verso il mare.

Gli inquirenti sono tornati sull’ipotesi dell’omicidio. E se Viviana avesse nascosto Gioele da qualche parte? La zona indicata dall’uomo è già stata ispezionata nei giorni passati, ma ora è di nuovo perlustrata dai ricercatori.

Gli operai e Viviana Parisi

Gli investigatori stanno valutando ogni pista possibile e analizzando ogni minimo dettaglio. Stanno visionando i filmati registrati dai droni e analizzando il telefono della dj. Sul luogo, anche cinque cani specializzati nella ricerca di persone scomparse.

Marco e Gabriele Bianchi trasferiti nel braccio G9 di Rebibbia, già problemi con gli altri detenuti

Alex Zanardi sarà sottoposto ad un altro intervento di ricostruzione cranio-facciale

Antonio Sartori, nonno di 77 anni, morto dopo 3 giorni di agonia

Omicidio Willy, arrivati i risultati dell'autopsia: sono shock

Classe in quarantena nel milanese per due bambini positivi

Padre ha lasciato il figlio di 11 solo in casa, per andare in vacanza

Bimbo di 3 mesi in terapia intensiva dopo crisi respiratoria