La tragedia di Walter Monteverde

Walter Monteverde morto a 52 anni per l’aggravarsi della malattia

Walter Monteverde era stato sfrattato a marzo scorso, insieme alla sua famiglia, e stava cercando disperatamente una sistemazione

Una vicenda che aveva fatto molto clamore a Macerata nei mesi scorsi e che purtroppo, nei giorni scorsi, si è conclusa con il peggiore degli epiloghi. Walter Monteverde, ex camionista 52enne, sfrattato dalla sua casa insieme alla figlia e alla moglie, è purtroppo morto a seguito di una brutta malattia. Da marzo viveva in un camper.

La tragedia di Walter Monteverde

I problemi della famiglia Monteverde erano iniziato nei primi mesi del 2022. La perdita del lavoro e la scoperta di essere gravemente malato, erano stati seguiti dallo sfratto esecutivo dalla casa di famiglia.

I primi ad aiutare Walter, sua moglie e la loro figlia, erano stati i servizi sociali del comune di Pollenza. Nonostante gli sforzi, l’uomo non era però riuscito a trovare un’altra casa in cui andare a vivere.

Per via della totale assenza di garanzie economiche, tutte le agenzie immobiliari della zona non erano riuscite a trovare una soluzione per la famiglia in difficoltà.

Allora Walter aveva chiesto aiuto ad un avvocato e, insieme a lui, stava cercando una sistemazione dignitosa per sé, per sua moglie e per sua figlia.

Queste ultime, in attesa che qualcosa si concretizzasse, avevano trovato ospitalità a casa di alcuni parenti. Mentre Walter, sempre più disperato, ha iniziato a vivere nel suo camper, posteggiato nei pressi del parcheggio coperto dello Sferisterio di Macerata.

La morte di Walter Monteverde

La tragedia di Walter Monteverde

Purtroppo, prima che Walter potesse rimettersi in piedi e garantire una sistemazione alla sua famiglia, ha trovato la sua morte.

Negli ultimi giorni la malattia era peggiorata ed era stato necessario un suo ricovero all’ospedale di Torrette, dove è morto poco dopo il suo arrivo.

La tragedia di Walter Monteverde

In molti, nella zona, hanno criticato le istituzioni e i tempi non brevi con i quali si stava cercando di risolvere la situazione di Monteverde. A riguardo, Mauro Romoli, sindaco di Pollenza, ha dichiarato:

Siamo venuti a conoscenza della situazione nel maggio scorso, quando era il momento dello sfratto esecutivo. Li abbiamo sentiti fino all’inizio del mese di agosto per avere aggiornamenti sulle condizioni della compagna del 52enne e di sua figlia. Il comune di Pollenza e quello di Macerata hanno fatto di tutto per Monteverde. Non abbiamo mai perso i contatti.