Capelli bianchi a 20 anni: cause e rimedi efficaci

Avere i capelli bianchi a 20 anni è molto fastidioso: ecco tutte le cause e i possibili rimedi naturali per combattere l'invecchiamento precoce

È sicuramente fastidioso, ma avere i capelli bianchi a 20 anni è un problema ormai molto comune. Le ragioni possono essere tante e oggi proveremo a spiegartele.

Anche se ne hai molti, non temere. Ci sono delle soluzioni pensate proprio per evitare o rallentare l’invecchiamento dei capelli, e te le fare conoscere una per una.

Capelli bianchi: cosa sono?

I nostri primi capelli di questo colore nient’altro sono che dei capelli invecchiati. Ti sei sicuramente chiesta perché i capelli diventano bianchi: in sostanza assumono questo colore quando le cellule della pigmentazione responsabili del colore (melanina) cessano di essere prodotte.

In linea di massima i primi capelli bianchi iniziano ad apparire tra i 25 e i 30 anni: si tratta di piccole e normalissime apparizioni di capelli non più pigmentati.

Il numero aumenta esponenzialmente intorno ai 50 anni, tant’è che gli scienziati hanno “stabilito” una vera e propria regola, quella del 50-50-50: intorno ai 50 anni il 50% delle donne ha già il 50% dei capelli bianchi.

Capelli bianchi a 20 anni: tutte le cause

Può capitare, però, che alcune di noi si trovino a combattere con i capelli bianchi già a 20 anni: perché?
In realtà non c’è una spiegazione univoca, ma ce ne sono tante. E una di queste potrebbe riguardarti.

capelli-bianchi-a-20-anni
Capelli bianchi a 20 anni

A giocare un ruolo importante nella comparsa dei capelli bianchi sono infatti la genetica, le vitamine, il fumo e persino lo stress. Scopriamole tutte, ma ricordati che esistono anche dei trucchi per abituarti a portare i capelli bianchi e non viverli come una tragedia.

Capelli bianchi per eredità

Secondo tanti studi specifici l’ingrigimento precoce dei capelli è in gran parte collegato all’ereditarietà e alla genetica. Se i nostri genitori o nonni avevano capelli bianchi sin da giovani, allora è molto probabile che ci troveremo a fronteggiare lo stesso problema.

Anche la razza e l’etnia giocano un ruolo: i caucasici iniziano ad avere i primi capelli bianchi già a 20 anni, mentre negli asiatici li vedono comparire intorno ai 25. Infine, gli afroamericani cominciano a presentare i primi capelli bianchi intorno ai 30 anni.

Capelli bianchi per carenza di vitamine

Capelli e peli bianchi possono comparire già a 20 anni per la mancanza di alcune particolari vitamine, che per altro vengono spesso utilizzate per arricchire shampoo o prodotti di bellezza per capelli.

Stiamo parlando della B-6, della B-12, della biotina, della vitamina D e della vitamina E. Queste vitamine possono mancare tutte insieme o singolarmente: in entrambi i casi i capelli inizieranno a ingrigirsi prima del normale.

Infine, degli studi recenti hanno rilevato che anche chi ha livelli bassi di ferritina sierica o di colesterolo HDL-C (quello buono, per intenderci) tende ad avere più capelli bianchi.

Capelli bianchi per il fumo

Come se non fossero già abbastanza nocive, anche le sigarette sono colpevoli dei capelli bianchi a 20 anni. Uno studio specifico ha infatti sottolineato come i fumatori abbiano oltre il doppio delle possibilità di trovarsi a combattere con i capelli bianchi prematuramente.

Il fumo restringe i vasi sanguigni, riduce il flusso di sangue ai follicoli piliferi e causare anche la perdita di capelli. In più le tossine del fumo invecchiano e stressano precocemente i capelli.

Capelli bianchi per lo stress

E infine sì, anche lo stress è causa dei capelli bianchi a 20 anni. Il motivo è molto semplice: l’ansia, il panico e le tensioni portano il corpo a inibire la produzione di alcune sostanze, tra cui la melanina.

In più uno studio dell’Università di New York, riportato su “Nature Medicine”, ha rileva che le cellule responsabili del colore dei capelli possono esaurirsi quando il corpo è sotto stress.

Capelli bianchi a 20 anni: rimedi

Ora è il momento di parlare dei rimedi. Se ti danno molto fastidio sappi che ci sono diversi modi per sbarazzarsi dei capelli bianchi, in maniera semplice e senza troppa fatica.

capelli-bianchi-a-20-anni

Chiaramente ognuno dei percorsi che ti suggeriamo richiede un po’ d’impegno, quindi non sperare di vederli sparire immediatamente. Ricordati inoltre che tingere i capelli bianchi non significa eliminarli: la tintura è solo un “rivestimento esterno”, quindi è solo una soluzione temporanea.

Dieta sana ed equilibrata

Una delle prime cose che devi fare è dare una sistemata alla tua dieta. In particolare ci sono dei cibi che vanno integrati per il loro potere di agire sulla colorazione dei capelli.

Il primo alimento da inserire nella tua dieta sono le noci, che sono ricche di rame: il rame, infatti, è cruciale nella produzione di melanina. Poi, cerca di mangiare più gamberetti, perché sono ricchi di Omega-3, sostanza buona per il cuore e per mantenere i capelli giovani e forti.

Un alimento preziosissimo è il pollo: aiuta a integrare la vitamina B12 e a mantenerne un buon livello nel corpo. Questa vitamina è contenuta anche nel latte e nelle uova, altri alimenti che puoi tranquillamente inserire nella tua dieta.

Capelli bianchi: colorazione naturale

Mentre inizi a seguire una dieta equilibrata puoi arginare il problema dei capelli bianchi con delle colorazioni naturali, ben lontane da quelle commerciali e a base di ingredienti semplici.

capelli-bianchi-tintura

Certo, non è un rimedio in piena regola ma di sicuro aiuta a non danneggiare di più i capelli invecchiati. Tra le tante che puoi usare c’è la colorazione alla cannella che copre i capelli bianchi, ma una delle più efficaci è quella al caffè. Basta fare del caffè (non istantaneo), farlo raffreddare e lasciare in posa per circa venti minuti.

Stesso procedimento si può seguire con il tè nero, con la differenza che ad essere applicate devono essere le foglie del tè e non la bevanda (che potrai tranquillamente bere. Funziona anche il cacao: quattro cucchiai di cacao amaro e tre di miele, ben mescolati, formano una maschera colorante molto efficace.

Infine, non dimenticarti dell’henné  per capelli, un prodotto naturale che si trova in tutte le erboristerie e in alcuni negozi biologici. L’henné si trova in varie colorazioni ed è molto facile da usare. Inoltre ha una lunga durata.

Massaggi e tisane rilassanti

Infine, se il tuo problema è lo stress puoi aiutare te stessa e i tuoi capelli con massaggi e tisane rilassanti. Dedica del tempo al tuo corpo, cercando di assecondare i suoi ritmi e di concedergli un po’ di tregua con un massaggio ai punti che ti sembrano più tesi.

Se vuoi fare qualcosa di più specifico chiedi un massaggio al cuoio capelluto con oli essenziali e cheratina: l’intera chioma ne beneficerà e i capelli saranno più forti e meno soggetti all’invecchiamento.

Per quanto riguarda le tisane, hanno un doppio uso: puoi usare tisane a base di alloro, salvia o tè verde e aggiungere miele e limone. Non solo le potrai bere, ma potrai anche usarle per fare degli impacchi per i capelli lasciandole agire. Ricordati di non aggiungere zucchero, solo miele!