clavicut

Clavicut, il taglio di capelli alla clavicola: a chi sta bene e quando farlo

Volete cambiare il vostro look senza però rinunciare alla vostra chioma fluente? Il clavicut può essere il taglio giusto per voi.

Se vi siete stufate dei vostri capelli lunghi, ma non volete rinunciare alla dolcezza di una chioma fluente, allora il clavicut è il taglio che fa per voi. 

Particolarmente in voga quest’estate 2020, si tratta dell’hair style che hanno scelto anche molte celebrities, a cominciare da Kate Middleton a Selena Gomez e Taylor Swift.

Le caratteristiche del taglio di capelli

Il clavicut è un taglio simile a un bob lungo, ma più sofisticato, definito e facile da portare. Le differenze tra le due acconciature sono notevoli.

Infatti, nel clavicut la parte posteriore è più corta rispetto alle lunghezze frontali, che ricadono fino alle clavicole.

Generalmente i capelli dietro sfiorano la nuca e via via si allungano in avanti.

Il risultato è un’acconciatura diversa, che mantiene però la lunghezza.

Clavicut: perché sceglierlo

clavicut-capelli

Questa acconciatura è molto versatile, è facile da mantenere e sta bene a tutte perché si adatta a tutte le forme del viso.  Non solo; il clavicut si può fare su tutti i tipi di capelli. 

È versatile

Questo taglio di capelli è una scorciatoia per le ragazze che hanno i capelli lunghi, ma che vorrebbero cambiare il proprio look. 

I clavicut è una via di mezzo tra un taglio corto e un taglio lungo ed è versatile poiché si può sistemare davvero in qualsiasi modo. 

Si può fare un clavicut più o meno lungo alla nuca optando per un hair styling super liscio e strutturato, mosso o riccio. 

Questo taglio di capelli, inoltre, da volume ed evita l’effetto crespo. Il cluvicut è tra i tagli capelli fini 2020 da preferire, poiché aiuta a dare massimo volume e spessore ai capelli, specialmente se fini e lisci.

Inoltre, il taglio è abbastanza lungo, quindi si può fare anche su capelli ricci, che non si gonfiano come  accade con un bob tradizionale.

Sta bene a tutte 

I parrucchieri ci dicono che questo taglio di capelli si adatta a tutte le forme di viso poiché si ha ampio margine per aggiustare le lunghezze. 

I capelli dietro dovrebbero poggiare sulla nuca, con le ciocche che incorniciano  il viso allungandosi di qualche centimetro in più, fino a quando non toccano la clavicola. 

Si può però giocare con quest’ultimo punto di riferimento per creare un’illusione ottica migliorativa, se la la persona hai il collo lungo o se è molto alta. 

Per cui le ciocche possono andare un po’ più al di sotto della clavicola, per mantenere le proporzioni.

Si può salire anche di un centimetro sopra la clavicola – alla Emma Stone – per ottenere, invece, un effetto allungato su tutto il corpo. 

Fa apparire i capelli più sani

Tagliare i capelli è sempre un toccasana per la chioma, per eliminare le doppie punte e donare leggerezza. 

Queste ultime, infatti, sono uno dei motivi principali perché i capelli non crescono in lunghezza.

Il clavicut è particolarmente adatto quando si sta cercando anche di far crescere le punte frontali danneggiate, ma senza eseguire un taglio corto esagerato, che stravolge la nostra immagine. 

Man mano che i capelli diventano più lunghi e dunque più vecchi, le punte intorno intorno al viso tendono ad apparire più sottili rispetto alla base che cade sulle spalle. 

Questo problema fa sembrare i capelli che cascano in avanti più radi rispetto a quanti se ne vedono ricadere sulla schiena. 

Le punte  anteriori sono  più suscettibili all’usura – possono rimanere intrappolate tra la spalla e la tracolla della borsa e comunque  si toccano di più.

In tal caso il  clavicut è un’ottima soluzione, perché  crea uno stacco inferiore tra le lunghezze della parte posteriore e quella anteriore, quindi le punte indebolite sembrano così più spesse e più sane. 

Si può fare su tutti i tipi di capelli  

clavicut-capelli-lisci

Il clavicut si adatta su capelli lisci, ricci, mossi, grossi o sottili. Dato che il taglio non prevede scalature particolari – i capelli ricadono sulle spalle in modo naturale – quest’ultimo riesce a sistemare in maniera impeccabile i capelli ribelli.

Anche sulle chiome  mosse, il clavicut è perfetto e basterà l’applicazione di un prodotto anticrespo, prima dell’asciugatura, per ottenere una capigliatura definita. 

Una variante interessante è la frangetta, che rende il taglio più dolce e delicato.  Quest’ultima dovrà essere messa in piega prima del resto della chioma, per ottimizzare il look. 

Esistono dunque tantissime versioni del clavicut, che il parrucchiere consiglierà in base alle vostre necessità, morfologia di viso e corpo e corporatura. 

Clavicut dritto 

Il clavicut dritto e liscio è un taglio  pulito, che richiede l’utilizzo di poco prodotto per essere perfetto. 

Si può ottenere  un aspetto più drastico e spigoloso, creando delle zone laterali più profonde e allungate  o una parte centrale smussata. 

Il look diventa audace ed elegante, adatto sia in ufficio che per una serata fuori dopo lavoro. 

Clavicut  mosso 

Si può altrimenti dare una scossa al nostro  clavicut, con delle onde scompigliate, creando così un look rilassato e avvolgente.

Il taglio  è semplice, si sistema senza sforzo ed è adatto per ogni occasione.  Come fare capelli mossi velocemente? Bastano alcuni metodi semplici tra i quali scegliere.

I capelli sono abbastanza lunghi per fare delle trecce da tenere la notte, per creare l’effetto onde naturali.

Altrimenti potete attorcigliare le ciocche di capelli umidi, tenendole con un elastico, e procedere con il phon. Si possono usare anche dei bigodini morbidi.

Clavicut riccio 

I riccioli creano uno hair style glam e chic. Si esegue una scalatura  profonda ai lati per donare definizione ed evitare di gonfiare troppo l’acconciatura.

Clavicut lungo

Il clavicut può diventare un taglio molto sensuale, quando lo si sceglie con strati lunghi e modellature sul davanti.

Si può creare un’asciugatura un po’ spettinata, che da un tocco naturale alla chioma.

Clavicut con frangia laterale

Abbiamo detto che questo taglio di capelli si può fare anche con la frangetta, la più adatta chiaramente alla forma del proprio viso.

In questo caso, possiamo portare la frangia tutta su un lato, creando così un ciuffo bombato che addolcisce i lineamenti.

L’asciugatura del clavicut dovrà essere però liscia, ma non troppo tirata oppure si possono creare delle delicate beach waves.

Clavicut con riga laterale o centrale

Per ottenere un aspetto moderno e formale, si può sistemare il taglio con una riga laterale profonda, lasciando le punte un po’ mosse.

Si ottiene un’acconciatura sistemata e adatta sia per una serata che per andare in ufficio.

La riga centrale si presta se il clavicut è fatto sui capelli ricci. Così la capigliatura non prende forme troppo voluminose e allo stesso tempo, le punte non restano sospese.

Grazie alla rotondità della base, che circonda il collo, i riccioli incorniciano il volto senza diventare troppo voluminosi.

Perché fare questo taglio in estate 

L’estate è il momento perfetto per tagliare i capelli, visto l’arrivo del caldo e per facilitare l’asciugatura, da fare anche senza l’aiuto del phon.

Questa stagione è dunque adatta per per provare il clavicut, per delle validissime ragioni.

Questa acconciatura è facile da mantenere rispetto a un taglio più corto, è facile da sistemare e pratica soprattutto se si va al mare.   Non solo.

I capelli non diventano crespi  

In estate i capelli sono soggetti a più umidità – sono soggetti alla salsedine o stanno a contatto con l’acqua della piscina – per cui i capelli hanno bisogno di più movimento – e con il clavicut possiamo dire capelli crespi, addio.

Per evitare l’effetto crespo, dovremo sistemare i capelli nel loro andamento naturale; questi ultimi si gonfieranno di più e con il clavicut possiamo acconciare i capelli in una versione mossa, ma ben controllata. 

Basta utilizzare anche dei prodotti anticrespo specifici per il mosso – come spume o uno spray effetto bagnato – per aiutare la chioma a rimanere ben definita. 

Se avete i capelli folti, il clavicut non li appesantisce e se avete i capelli sottili, un taglio come questo rende la chioma più bella e forte. 

Si può fare la coda 

Il taglio clavicut si puà modulare a seconda delle proprie necessità, per cui  i capelli possono essere scalati e alleggeriti da layer, lasciando così la possibilità di raccogliere i capelli in una piccola coda di cavallo.  

Questa possibilità è molto utile se abbiamo scelto una versione del taglio un po’ più lunga. Così possiamo realizzare delle acconciature al volo sulla spiaggia.

Inoltre, le ciocche anteriori possono essere più o meno lunghe e si possono sistemare con i mollettoni gioiello, con le classiche forcine oppure con una passata sottile o bombata. 

Quale colore sta bene sul clavicut ?

Il taglio è sempre bello per ogni tonalità di capelli, ma per esaltare ancor di più i movimenti, la miglior tecnica da preferire è l’ombré.

Per le sfumature, scegliete un color caramello se siete castane, oro pallido se siete bionde o rame se i capelli sono rossi.

Le punte frontali  dovrebbero essere i più luminose di quelle dietro, per ottenere leggerezza. La chioma posteriore dovrebbe essere più scura, per apparire ricca e profonda. 

Così si realizza quella profondità e tridimensionalità che esalta i movimenti delle onde o dei riccioli.

Sui capelli lisci, si possono fare anche dei colpi di luce tono su tono, per un effetto naturale, ma intenso. 

Meghan Markle, lo smalto indossato nel giorno delle nozze diventa iconico

Kate Middleton, il segreto delle sopracciglia sempre curate

Perché ci vediamo gonfie e brutte durante il ciclo

8 segnali preoccupanti che ci mandano le nostre labbra

Come snellire vita, braccia e gambe con l'hula hoop

Harry Potter: ecco la linea di trucchi ispirata al maghetto

7 cose che devi sapere prima di farti tatuare su una cicatrice