maskne-mascherina-viso

Maskne, l’acne da mascherina: come affrontarla e minimizzarla

Chi la indossa ogni giorno e per molte ore, conosce bene quali sono i problemi di maskne. Ecco come dare sollievo alla pelle e prevenire l'acne da contatto

Un problema estetico che molte di noi stanno affrontando ultimamente si chiama maskne ovvero l’acne e le irritazioni del viso causate dalle mascherine anti Covid- 19.  

Ecco, dunque, come trattare queste imperfezioni sulla pelle e la beauty routine per prevenirla, da seguire ogni giorno. 

Maskne: che cosa succede alla pelle 

pelle-brufoli

Molte di noi avranno notato macchie, desquamazioni, bollicine o arrossamenti intorno alla mascella, alle guance e alla bocca, dopo aver tolto la mascherina protettiva dalla faccia. 

Queste irritazioni sono dovute proprio dal contatto tra la pelle e il tessuto della maschera protettiva, specialmente quando la indossiamo per diverse ore sul luogo di lavoro. 

L’acne si forma quando i pori della pelle sono ostruiti a causa dei residui di sudore, eccesso di sebo e altre impurità. 

Questi elementi intrappolano  i batteri sotto la barriera cutanea, creando così i famosi brufoli. 

E questo processo è ciò che accade anche in caso di maskne. 

La mascherina sul viso,  infatti, provoca degli  sfoghi nelle aree coperte e anche nelle zone in cui la mascherina o le visiere sfregano sulla pelle. 

Le mascherine possono causare l’acne sul viso a causa di:

  • Umidità: sotto la maschera, il nostro respiro crea un ambiente umido e l’umidità è nemica della pelle, poiché diventa un terreno fertile per le impurità. 
  • Batteri: il sudore, il sebo e il trucco possono rimanere intrappolati sotto la mascherina e possono ostruire  i pori.  
  • Calore: il calore che si genera all’interno della mascherina può provocare l’acne, con un aumento di sebo e sudore. 

Se non trattiamo e curiamo i problemi di maskne,  questi ultimi generano ancora di più irritazione e imperfezioni, con un abbassamento delle difese della barriera cutanea. 

Come prevenire le irritazioni e i brufoli 

maschera-viso-brufoli

I problemi di maskne possono insorgere dal contatto con una maschera chirurgica, ma anche con una mascherina usa e getta di altro tipo o con le mascherine lavabili. 

Una routine di cura della pelle contro l’acne è indispensabile per evitare arrossamenti e l’irritazione cronica del viso. 

I rituali di bellezza da introdurre nella vostra routine di cura della pelle, secondo gli esperti dermatologi ed estetisti, cominciano dall’idratazione, la detersione e poi il trattamento

Detergi regolarmente il viso

Lavare il viso mattina e sera può prevenire l’accumulo di batteri, sebo e altri elementi che ostruiscono i pori. 

Utilizzare un detergente delicato ed evitare quelli specifici e più aggressivi per l’acne, perché sono super-essiccanti.

Dopo ore di sfregamenti tra la pelle e la maschera, la pelle ha bisogno di una formula più delicata per mantenere intatta la barriera cutanea, senza inaridire ancora di più la pelle. 

Dovrete scegliere un detergente che rimuove con dolcezza impurità, residui di sporco per fattori ambientali e trucco, ma senza causare irritazione. 

Optate per una formula che contiene degli antiossidanti antinfiammatori, che aiutano anche a ridurre il rossore delle macchie.

Semplificate la vostra routine di cura della pelle, con  prodotti calmanti e nutrienti. 

Idratare la pelle 

Gli esperti consigliano anche di idratare la pelle regolarmente. 

L’utilizzo di una crema idratante da notte  leggera aiuta a rafforzare la barriera cutanea, prevenendo l’irritazione che può provocare dalla maschera.

Molte persone con problemi di acne o arrossamento pensano che la loro pelle non necessiti di creme per il viso idratanti. Ma non è così. 

Se la pelle si secca troppo, si compromette  la barriera cutanea e quest’ultima sarà più incline ad arrossamenti e a soffrire di irritazioni cutanee. 

Non esagerare con il make up 

Evitiamo, inoltre,  di stendere i prodotti di base come fondotinta blush, ma anche il rossetto.

Il make up sotto la maschera si mescola con il sudore e il sebo, che, insieme alla condensa che si crea con il respiro,  portano alla formazione di acne.  

Insomma, applicate pure l’ombretto e il mascara, ma evitate di utilizzare il make sul viso e sulle labbra. 

Se non potete fare a meno di  una base trucco, optate per una BB cream leggera, che non appesantisce. 

Come trattare l’acne da maschera antivirus 

mascherina-viso-giorno

Se i problemi di maskne sono già visibili sulla vostra pelle, allora dovrete provare alcuni trattamenti che attenuare l’infiammazione.  

Esfoliare e idratare

Usate un esfoliante delicato e una crema idratante per aiutare a eliminare le particelle di impurità più piccole,  che restano sul viso e ostruiscono i pori.

I dermatologi però consigliano di non esagerare.  

Un trattamento di esfoliazione e idratazione una volta alla settimana è tutto ciò che serve per aiutare ad attenuare la vostra maskne. 

Se la vostra pelle è grassa, con tendenza acneica, potete applicare una volta a settimana una maschera all’argilla bianca, che è meno aggressivo di quella verde. 

In questo caso, anche se la maschera detergente assorbe un po’ meno sebo dalla pelle, è sicuramente più adatta se dovete usare la maschera antivirus, poiché mantiene l’idratazione. 

Trattamenti specifici 

I trattamenti specifici e mirati possono aiutare a eliminare l’acne e a illuminare la pelle. 

Questi trattamenti sono ad esempio quelli che servono ad attenuare le macchie dell’acne e  a prevenire futuri brufoli.

Ci sono soluzioni che aiutano anche ad aumentare la produzione di collagene ed elastina per costruire una pelle sana. 

Questi prodotti contengono anche  elementi costitutivi della salute della pelle e curativi dell’infiammazione. 

Prima di utilizzare questi trattamenti mirati – e comunque da applicare solo al bisogno – sentite il parere della vostra estetista di fiducia o dermatologo, se il problema è piuttosto severo. 

Quale maschera indossare per dare sollievo al viso 

mascherina - pelle -

Per prima cosa, è importante considerare la vestibilità della maschera sul volto, che deve stare comoda e non troppo stretta. 

Se la vostra è pelle a tendenza acneica, potreste aver bisogno di una maschera speciale per aiutare a prevenire gli sfoghi. 

Secondo gli esperti, le maschere di seta o foderate di seta hanno proprietà antimicrobiche e sono più delicate sulla pelle.

Tuttavia, vanno bene anche le maschere di cotone. 

Il tessuto leggero e traspirante consente all’aria di circolare più facilmente nella maschera e contribuirà a ridurre la produzione di sudore e olio.

Quando sul viso sono già presenti dei  brufoli, la mascherina va indossata, evitando il più possibile lo sfregamento con la pelle, che genera  irritazioni e maskne. 

Le maschere lavabili sono ideali, poiché potete lavare queste ultime anche ogni giorno. 

L’importante è usare detersivi delicati ed antiallergici, per evitare fastidi di altro tipo alla pelle del viso. 

Consigli 

Per dare respiro alla pelle durante il giorno, gli esperti consigliano di spruzzare ogni tanto, durante la giornata, un’acqua termale. 

Quest’ultima, infatti, contiene minerali, come calcio e magnesio, che riescono ad idratare la pelle e anche a calmare  prurito e arrossamenti.

Si sbarazza di 2 abitudini e perde tantissimo peso

Donna si fa il filler per riempire il viso: ecco il risultato

Cosa la forma del mento rivela della nostra personalità

Come creare i dischetti di cotone struccanti

Come dimagrire senza dieta ed essere felici

Elegante e per tutte le occasioni: perché devi rivalutare lo chignon

Tipologie di tinte per capelli e quale scegliere