Come portare i tacchi senza dolore (e sopravvivere!)

Croce e delizia di tutte le donne, sono belli ma alle volte fanno anche tanto male: vediamo allora come portare i tacchi senza dolore

Home > Benessere > Come portare i tacchi senza dolore (e sopravvivere!)

I tacchi alti sono fantastici ma possono essere dolorosi. Per apparire più slanciate, feline ed eleganti tendiamo a sacrificare la nostra comodità. Ma sapevi che puoi imparare come portare i tacchi senza dolore e migliorare la tua vita?

Lo sappiamo, ti sembrerà assurdo ma in realtà esistono davvero dei trucchi che possono farti sentire meno male e che ti possono permettere di camminare (e persino di ballare) in maniera più tranquilla. Vuoi conoscerli? Cominciamo!

Esercitati per un’ora ogni giorno

Potrai anche storcere il naso, ma la verità è che l’esercizio è alla base di qualsiasi disciplina, persino quella di camminare con i tacchi alti. Per capire come portare i tacchi senza dolore devi iniziare a fare pratica.

come-portare-i-tacchi-senza-dolore
Gli esercizi per portare i tacchi senza dolore sono simili agli esercizi per dimagrire a casa: richiedono costanza e impegno personali, perché nessuno ti guiderà o ti spiegherà come fare.

Scegli un’ora al giorno in cui dovrai indossare i tuoi tacchi e cammina avanti e indietro per dieci minuti. Dopo i primi dieci minuti fai anche dei movimenti laterali. Dopodiché, fai dei movimenti circolari e più complessi.

Con il tempo potrai provare anche a correre o a ballare. Non essere impaziente e cerca di non rinunciare.

Rinforza le dita dei piedi

Un’altra cosa che ti può aiutare nell’impresa di portare i tacchi senza dolore è provare a rinforzare le dita dei tuoi piedi eseguendo degli esercizi prima di una serata fuori o di un’occasione nella quale dovrai indossarli.

come-portare-i-tacchi-senza-dolore

La prima cosa che dovrai fare è fare una perfetta pedicure fai da te. Una volta coccolati i tuoi piedi, mettiti sul letto e distendi le gambe. Tieni i piedi uniti e comincia a muoverli avanti e indietro e a flettere lentamente le dita.

Metti poi i piedi contro il muro (o contro una superficie rigida) e spingi fino a sentire un leggero stiramento. Infine, prendi con le mani le dita dei tuoi piedi e stirale avanti e indietro, con delicatezza ma fino al massimo possibile.

Lega insieme le dita dei piedi

Scioccante? Forse un po’, eppure a quanto pare funziona. Questa tecnica si chiama taping toes, e consiste nel legare insieme le dita del tuo terzo e quarto dito in modo da ridurre la dolorosa pressione che poi va anche a sacrificare il tallone.

A quanto pare, infatti, c’è un nervo che si divide tra le due dita. Se limiti la pressione su di esso si può ridurre la sensazione di dolore. Per legare insieme le due dita puoi usare dei nastri di cerotto o degli appositi tutori.

Solette e cuscinetti in gel

Se legare le dita non fa per te, sappi che le solette in gel acquistabili in tutte le parafarmacie possono fare davvero miracoli. Possono servire sia per la pianta dei piedi che per il tallone.

come-portare-i-tacchi-senza-dolore

Le solette e i cuscinetti fungono da punto di appoggio e rendono le scarpe più comode. Inoltre creano un vero e proprio strato morbido che funge da ammortizzante.

Tutte le solette e i cuscinetti sono antiscivolo e sono anche trasparenti e molto discrete, quindi nessuno si accorgerà del trucco. Infine sono multiuso, quindi puoi usarle in diverse scarpe.

Esci sempre preparata

Mai sottovalutare il dolore provocato da un paio di tacchi! Per questo gran parte dei podologi consigliano sempre alle donne di mettere in borsa tutto il necessario per ovviare al dolore provocato dai tacchi alti, compresi cerotti e scarpe di ricambio.

Il kit da difesa comprende cerotti per tagli, cerotti morbidi per vesciche, blister per le aree sottoposte a sfregamento e delle ballerine pieghevoli, che possono venirti in soccorso nel caso in cui, davvero, non ce la fai più.