Come pulire i gioielli in oro rosso

Come pulire i gioielli in oro rosso: trucchi e consigli per farli splendere di nuovo

Consigli utili su come pulire i gioielli in oro rosso e mantenerli bellissimi e luminosi

Come pulire i gioielli in oro rosso? Quali sono i trucchi per farli splendere e restare sempre belli, come appena acquistati? L’oro rosso è molto bello ma è un po’ meno diffuso delle altre tipologie di oro – oro giallo, oro bianco e oro rosa – e anche dell’argento.

Questo materiale prezioso è stato di tendenza in Russia agli inizi del XIX secolo, insieme all’oro rosa avevano soppiantato il tradizionale oro giallo.

L’oro rosso è un oro tradizionale giallo che all’interno presenta una parte di rame. Più rame c’è più l’oro diventa rosso. Ovviamente non si deve esagerare, la quantità di oro puro non deve diminuire perché altrimenti il gioiello perde valore.

I gioielli in oro rosso sono un po’ meno commercializzati perché più delicati, questo tipo di lega è stata usata molto negli ambienti nobili inglesi dal XIV secolo.

Cos’è l’oro rosso?

Come pulire i gioielli in oro rosso

L’oro rosso è una lega composta dal 75% di oro e una parte di materiali meno nobili che conferiscono questa tonalità così bella e particolare. Come tutte le leghe, questo tipo di oro è meno puro. L’oro puro ha 24 carati che equivale alla purezza massima, l’oro rosso invece (come altre leghe) ha 18 carati.

La composizione dell’oro rosso è la seguente: 75% oro; 4,5% argento; 20,5% rame. L’oro rosa invece presenta il 75% oro; il 5% – 6,5% argento e il 18,5% – 20% rame.

Esiste anche l’oro rosso da doratura che si utilizza per decorare e rifinire i gioielli. Il gioiello resta più puro e più prezioso e la sua copertura serve solo come decorazione.

Questa particolare lega è  formata dal 94,5% oro e dal 5,5% rame, è meno duttile, resistente e versatile e quindi è un tipo di gioiello molto prezioso e delicato.

Consigli su come pulire i gioielli in oro rosso

Come pulire i gioielli in oro rosso

La pulizia dei gioielli in oro rosso è molto delicata e va fatta con la massima attenzione. Evitate tutti i prodotti e i rimedi naturali corrosivi, come limone, aceto e bicarbonato perchè potrebbero essere fatali! Non usate neanche le lozioni per l’oro giallo perché potrebbero danneggiare i vostri gioielli.

Per pulire i gioielli in oro vi consigliamo di usare, semplicemente, acqua e sapone. Potete usare il detersivo per i piatti o un sapone neutro per le mani, l’acqua invece deve essere fredda o tiepida, mai calda o bollente.

Potete strofinare i gioielli con uno spazzolino morbido oppure usare un più delicato cotton fioc o un panno in microfibra.

Se i gioielli sono molto antichi e questa pulizia non è abbastanza efficace, vi consigliamo di portarli in gioielleria e lasciare che siano gli orafi a occuparsene.

Fonte foto Pixabay, Pixabay, Pixabay

Gli accessori per la scrivania migliori per un ufficio in casa

Gli accessori per la scrivania migliori per un ufficio in casa

Stelle di Natale per decorare casa in vista delle feste di fine anno

Stelle di Natale per decorare casa in vista delle feste di fine anno

Come pulire un fornello bruciato: tutti i trucchi e i consigli per farlo splendere

Come pulire un fornello bruciato: tutti i trucchi e i consigli per farlo splendere

Aceto per pulire casa, come usarlo

Aceto per pulire casa, come usarlo

Come fare i fiocchi di Natale

Come fare i fiocchi di Natale

Come ridurre i rifiuti in cucina

Come ridurre i rifiuti in cucina

Come pulire le scarpe di camoscio senza rovinarlo: tutti i trucchi migliori

Come pulire le scarpe di camoscio senza rovinarlo: tutti i trucchi migliori