Come pulire le porte in legno

Come pulire le porte in legno e farle tornare come nuove: tutti i trucchi

Tanti consigli utili per pulire le porte in legno in sicurezza e con i rimedi naturali

Come pulire le porte in legno? La manutenzione delle porte in legno è molto importante, per mantenerle belle, luminose e senza graffi bisogna prendersene cura regolarmente. Il legno è un materiale resistente ma anche delicato e bisogna curarlo nel modo giusto, evitando prodotti aggressivi e abrasivi.

Per proteggere le porte in legno è molto importante pulirle con regolarità, evitare che lo sporco si stratifichi e formi delle incrostazioni, ma anche la formazione di muffe e macchie.

Porte in legno: eliminare polvere e sporco

porte di legno

La pulizia delle porte in legno inizia sempre eliminando la polvere e lo sporco. Con un panno in microfibra, asciutto o umido, eliminate tutta la polvere dalle vostre porte. Passate il panno lungo tutta la superficie, nei bordi laterali e in quello superiore, ma anche tra le intercapedini, sugli intarsi e negli intagli del legno.

La superficie piana della porta potete pulirla con il panno come preferite, per gli intarsi e gli intagli, che sono zone piccole e più profonde, piegate il panno o usate la punta. Se le zone da pulite sono molto piccole, potete utilizzare un pannello con le setole morbide. Ricordate di pulire anche le maniglie delle porte, per lucidarle e farle brillare.

Come pulire le porte in legno con i prodotti naturali

porte in legno

Dopo aver eliminato tutta la polvere, la sporcizia e le eventuali ragnatele, si può passare alla pulizia vera e propria. In commercio esistono tanti prodotti specifici per il legno che potete usare, magari scegliendoli in base al tipo di legno o dopo aver consultato il vostro falegname di fiducia.

Se però non volete rischiare di combinare guai o usare prodotti troppo aggressivi, potete optare per i prodotti naturali.

Per le porte classiche in legno potete utilizzare acqua tiepida e aceto di vino bianco. Lavate la porta con questa soluzione e la passate su tutta la superficie con una spugnetta morbida o un panno in microfibra. Se ci sono delle macchie ostinate, passate più volte con la spugna, ma evitate di usare la retina abrasiva perché rischiate di graffiare il legno. Eventualmente potete aiutarvi con uno spazzolino con le setole morbide.

Per le porte in legno con una tonalità chiara, potete usare acqua tiepida e bicarbonato, così non rischiate di macchiarle con l’aceto. Il bicarbonato contribuisce a mantenere chiaro il colore e ha un leggero effetto sbiancante.

Il legno non deve mai entrare in contatto con quantità importanti di acqua perché potrebbe gonfiare e rovinarsi. Una volta pulite le porte, sciacquate tutto con acqua tiepida per eliminare i residui di bicarbonato o aceto. Infine asciugate tutta la superficie delle porte con un panno in microfibra.

Fonte foto Pixabay, Pixabay, Pixabay

Come eliminare l'odore di fritto dalla cucina e dalle altre stanze in poche mosse

Perché i panni lavati possono puzzare? Trucchi di pulizia e alcuni rimedi

Come pulire l'aspirapolvere? Trucchi e indicazioni per farlo alla perfezione

Come pulire un materasso senza tralasciare nulla

Pareti bicolore per la casa: un tocco di colore semplice ma d'effetto

Come eliminare il cattivo odore della lavatrice? Pulizia e trucchi utili

Sapone di Marsiglia per il bucato, come si usa