moscerini su un arancia

Moscerini della frutta: come trovarli ed eliminarli

Moscerini della frutta fastidiosi e difficili da eliminare, vediamo alcuni semplici rimedi

Anche la migliore tra le massaie almeno una volta nella vita si è trovata a dover combattere i fastidiosi moscerini della frutta, animali tendenzialmente innocui che però possono annidarsi ovunque.

Ci sono alcune abitudini e alcuni comportamenti che finiscono per favorire la loro comparsa.

Quando questo succede, la fruttiera che avevate esposto con cura diventa la loro dimora e risulta impossibile avvicinarsi senza trovarsi ad avere a che fare con questi micro esserini.

Vediamo allora come trovare la causa scatenante della loro comparsa e quali sono i rimedi più efficaci per liberarsi di loro e delle loro uova.

Moscerini della frutta: cosa sono

Tutti gli insetti fanno parte dell’ordine dei Ditteri, quindi depongono le uova da cui nascono delle larve che nel crescere assumono diverse sembianze fino ad arrivare al loro aspetto adulto che è quello che tutti conoscono.

Il moscerino della frutta è la specie più comune e conosciuta tra questi piccoli esseri viventi.

Gli adulti risultano essere particolarmente attratti da tutti quei vegetali che sono in fermentazione, come succede per la frutta e la verdura marcia.

Si riproducono una sola volta nella vita e la loro esistenza non dura più di 3 settimane.

Innocui ma piuttosto fastidiosi, ci sono alcuni comportamenti che per abitudine si assumono ma che possono facilitare la loro comparsa e a cui dunque occorre prestare attenzione.

Cosa li attrae

Ci sono alcune circostanze in cui i moscerini vengono a crearsi più facilmente, perché favoriti da un certo ambiente.

Spesso queste tipologie di habitat vengono a crearsi da sviste, da modi di fare, che sono in genere abitudinari, ma che rischiano di far diventare la casa invasa da questi tesserini.

La prima cosa da ricordare è che i moscerini della frutta sono attratti dagli odori dolci e dall’umidità e che quest’ultima può essere provocata dal calore.

Vediamo allora cosa li attira, così da fare in modo di evitare il loro formarsi e soprattutto per capire quale può essere la loro fonte.

Frutta esposta

Legenda narra che i moscerini della frutta siano attratti solo da quella in putrefazione, ma si sbaglia.

In effetti non è propriamente così, questi micro organismi sono in grado di sentire l’odore della frutta matura a molti metri di distanza e riuscire a raggiungere il posto in cui è conservata.

Decidono quindi di annidarsi lì e cercare proprio quel frutto che è ormai troppo maturo ed è in via di putrefazione.

È su queste parti di frutta che decidono di nutrirsi e deporre le loro uova, dalle quali poi nasceranno le nuove generazioni che infesteranno l’abitazione se non si provvede ad eliminarle in tempo.

Liquidi ed umidità

I moscerini sono attratti dai prodotti zuccherini, così come succede per le bevande.

Spesso in estate capita che mentre si sorseggia il proprio succo di frutta un moscerino fastidioso si metta a girare intorno al bicchiere, ecco il principio è lo stesso.

Questo accade perché sciroppi e bibite dolci hanno un odore che attrae questi esserini.

Nella stessa maniera lavandini che perdono e spugne lasciate in giro bagnate possono attrarre i moscerini fin dentro casa.

Quindi occhio a pulire i ripiani nel caso in cui venga accidentalmente rovesciata una bibita zuccherata e a lasciare fonti di umido in giro per casa.

Calore

Il calore in genere non è un fattore che favorisce il proliferare dei moscerini.

Una cucina calda però contribuisce all’insorgere dell’umidità, questo porta la frutta presente dentro casa a marcire piuttosto velocemente.

Questo veloce maturare della frutta porterà alla comparsa dei moscerini.

Moscerini della frutta: come eliminarli

Se nonostante abbiate cercato di evitare i comportamenti che ne favoriscono il proliferare i moscerini hanno iniziato a vivere e fare uova nella vostra cucina, dovrete adottare dei rimedi per eliminarli.

Prima di indicare alcuni rimedi è possibile dare alcuni semplici consigli.

Durante le stagioni più calde è meglio conservare la frutta in frigorifero, dove sarà a riparo da infestazioni di vari genere, inoltre le temperature basse permetteranno di conservarla più a lungo, aspetto positivo anche per contrastarne un eventuale spreco.

Tutte le superfici della cucina devono essere regolarmente pulite e disinfettate, soprattutto per quel che riguarda le zone dove viene appoggiato del cibo, inoltre è utili pulire regolarmente la pattumiera.

Avanzi di cibo e odori vari possono attirare i moscerini.

È bene inoltre sapere che in commercio è possibile trovare diversi spray che contrastano questi insetti, ma in alternativa si possono utilizzare di rimedi del tutto naturali.

Basilico

Il primo rimedio è il basilico, questa pianta non è utile solo per preparare un pesto alla genovese con i fiocchi ma anche per far diminuire il numero di moscerini presenti nella vostra abitazione.

Sembrerà strano ma l’odore del basilico che per voi può essere anche piacevole per i moscerini è nauseante.

Sarà sufficiente posizionare una piantina in cucina per veder diminuire drasticamente il numero di moscerini presenti.

Lavanda e limone

Una valida alternativa al basilico è creare una promozione fatta dall’unione di lavanda e limone che sia possibile spruzzare all’interno dell’abitazione.

Sarà sufficiente dell’acqua calda, del succo di limone e alcune gocce di olio essenziale di lavanda.

Utilizzare questo composto oltre che a liberare dai moscerini lascerà un piacevole odore all’interno dell’abitazione.

Trappola fai da te

Se gli insetti sono particolarmente ostinati è possibile costruire una trappola fai da te.

È sufficiente: un bicchiere di vino e del nastro adesivo.

In un contenitore mettere uno strato di vino che sarà il liqiodo che attirerà i moscerini.

Rivestire poi la superficie con del nastro adesivo e foratelo, i moscerini entreranno attraverso i fori ma non riusciranno ad uscire perché resteranno intrappolati dallo scotch.

Come eliminare le uova

Una volta eliminati i moscerini adulti occorre ricordarsi che questi potrebbero aver deposto le uova in giro per casa.

Dopo aver proceduto come è stato in precedenza indicato occorre eliminare le uova deposte, evitando così la loro ricomparsa.

Probabilmente non sono facili da individuare ma ci sono alcuni ambienti che come detto sono favorevoli al loro proliferare.

Intanto il lavandino della cucina, che dovrà essere lavato e disinfettato. Occorre però avere una maggiore cura e disinfettare anche i tubi di scarico.

Quindi è bene gettare all’interno dello scarico abbondante bicarbonato di sodio, seguito da mezza bottiglia d’aceto che agirà sciogliendo il bicarbonato, disinfettando il tutto ed inoltre eliminerà anche eventuali residui di sporco.

Ulteriore consiglio è quello di gettare via tutte le spugne e gli stracci utilizzati nel momento in cui è avvenuta l’infestazione dei moscerini.

Ciò è raccomandabile essendo oggetti che spesso vengono lasciati ad asciugare nelle vicinanze del lavandino e quindi i moscerini della frutta potrebbero aver deposto uova sopra di loro.

Moscerini della frutta: sono pericolosi?

Abbiamo già accennato al fatto che si tratta di creature molto fastidiose ma non dannose, infatti non possono mordere e dunque non è nelle loro capacità creare danni di qualunque genere.

Quello che può succedere è che diventino dei veicoli per malattie infettive.

Potrebbero infatti trasportare sopra i cibi che vengono mangiati batteri e virus che raccolgono posandosi su qualcosa di infetto.

In questo caso tutto ciò che toccano potrebbe trasformarsi in un posto favorevole alla proliferazione dei batteri, anche ad esempio lo spazzolino da denti.

Ecco perché è importante evitare di adottare comportamenti che possono favorire la loro comparsa e proliferazione.

Stirapp opinioni sull'app che lava e stira con servizio a domicilio

Come togliere odore dalla lavastoviglie

Arredamento casa estivo: tutte le idee per dare un tocco vivace agli ambienti

Cucina a gas o cucina a induzione? Piccola guida per scegliere bene

Petunie Night Sky, cura dei fiori che sembrano un cielo stellato

Runner da tavola, come utilizzarlo al meglio e svecchiare la tua cucina

Il trucco per togliere le pieghe dalle scarpe da ginnastica di pelle