amore e odio

Odio e amore: l’ambivalenza dei sentimenti

Odiare la persona che ami non è poi così strano. Ecco perché accade

Odiare la persona che amiamo è più normale di quanto possiamo immaginare. In questo articolo parleremo dell’ambivalenza dei sentimenti e di come il nostro cuore e la nostra mente elaborano le emozioni.

Odio chi amo

In una certa misura, odiare la persona che amiamo è abbastanza normale. Molte persone pensano che l’opposto dell’amore sia l’odio quando, in realtà, è l’indifferenza. L’odio e l’amore sono due sentimenti che sono completamente correlati.

D’altra parte, è importante ricordare che solo le macchine sono coerenti con se stesse sempre. Se premiamo un pulsanto e diamo al via all’esecuzione di un comanda accadrà esattamente ciò che abbiamo chiesto. Non possiamo sicuramente paraganora la cosa al nostro cuore o ai sentimenti.

I cambiamenti sono alla base di tutto

Ogni giorno stimoli esterni e interni ci cambiano, così come mutano le nostre emozioni. Sono tantissimi i fattori che influenzano i nostri sentimenti e non ci suonerà strano sentirci dire che questi possono farci cambiare in continuazione lo stato d’animo, basti pensare all’umore che cambia durante la giornata più volte in base alle notizie apprese, alle persone incontrate e a tante altre cose che accadono.

Amore e odio, due facce della stessa medaglia

Le persone raramente provano sentimenti ed emozioni in modo puro, assoluto ed eterno. In qualsiasi momento, anche l’amore più tenero ed forte può lasciare spazio all’odio, potrebbe capitare in un determinato momento della nostra vita a ritrovarci a rifiutare qualcuno che amiamo, per qualsiasi motivazione.

Amore e odio sono abbastanza simili e condividono le stesso territorio emotivo, una può influenzare l’altra, nel bene e nel male. Va da se che quando amiamo siamo particolarmente sensibili alle azioni di quella persona, quindi potrebbe capire che se ci sentiamo feriti, l’amore si trasforma in odio, anche se momentaneo. Se non provassimo niente del resto resteremmo immuni a tutto questo, ecco perché è l’indifferenza l’opposto dell’amore.

La delusione

Molte volte quando abbiamo la percezione di odiare chi amiamo accade semplicemente che quella persona ci ha deluso. Tutti tendiamo a idealizzare il nostro partner quando ci innamoriamo e quando accade qualcosa che non ci aspettiamo inevitabilmente si innescano dentro di noi emozioni negative.

Neanche l’amore che proviamo per noi stessi è completamente stabile. Tante volte, forse troppe ci ritroviamo ad odiarci e a criticarci molto più di quanto facciamo con gli altri. La soluzione? Accettare anche le emozioni momentanee e trovare un equilibrio.

Perché le donne vivono più a lungo degli uomini

Lui guarda le altre, è normale? Ecco quando sì e quando invece no

5 tipi di piacere femminile

“Ed io ti penso ma non ti cerco”, poesia di Charles Bukowski

I segnali che il tuo uomo non ti ama più

L'amore condiviso per i gatti

8 cose che fanno le donne con il cuore spezzato