Come riconoscere un’anguria buona da mangiare

O vi fidate del fruttivendolo oppure imparate a sceglierla da soli!

 

L’anguria è il frutto simbolo dell’estate: è buona, gustosa, fresca, leggera ed è anche molto versatile in cucina, senza dimenticare che è un frutto dai tanti benefici. Mangiarne una fetta al giorno protegge dall’esposizione ai raggi solari e aiuta anche contro le malattie cardiache e il colesterolo cattivo. Dei motivi in più per farne delle scorpacciate durante la stagione estiva, non vi pare? Già, ma come scegliere un’anguria perfettamente matura, pronta per essere mangiata? O vi fate consigliare dal fruttivendolo oppure seguite la nostra guida!

anguria
Come scegliere l’anguria

1. Guardate il fondo dell’anguria: se le linee sono vicine tra loro, la pelle è sottile e quindi il frutto più gustoso.

2. L’anguria con stelo riccio è più dolce di quella che ha lo stelo dritto.

3. Se l’anguria è molto scura, allora sarà più dolce, al contrario lo sarà di meno se il suo colore è chiaro.

4. Se l’anguria ha linee ben definite e poco distanti tra loro, allora è più buona.

E una volta scelta l’anguria e tagliata correttamente, perché non preparare un gustoso gelato o una granita?

Fonte: Today