Menu e torta nuziale di Chiara Ferragni e Fedez

Ecco l'aspetto culinario

Abbiamo visto l’abito da sposa di Chiara Ferragni e quello di Fedez. Abbiamo parlato delle loro promesse di matrimonio. Abbiamo anche curiosato nella cerimonia e nella festa per trovare le cose più bizzarre di questo grande party per l’evento dell’anno, senza tralasciare i look degli invitati. Cosa mancava? Ma ovviamente la parte gastronomica del matrimonio tra Chiara Ferragni e Fedez. A tavola qual era il menu? E la torta? Ecco tutto svelato per voi!



ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

Cominciamo con il menù, davvero molto risicato, ma c’è da dire che sposi e ospiti hanno potuto mangiare prima durante aperitivi e antipasti che di sicuro sono stati serviti mentre la sposa si cambiava d’abito, di fronte agli uomini della sua vita, Fedez e Leone! Ecco cosa hanno mangiato a tavola durante il matrimonio dei Ferragnez:

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

  • Crostino di pasta sfoglia con mousse alle erbette e avocado
  • Raviolo di ricotta ragusana con lamelle di melanzane fritte e basilico
  • Pescato del giorno ai profumi mediterranei con pomodorini, olive e patate

Il raviolo è presente, come poteva mancare, visto che Leone quando era nel pancione di mamma Chiara veniva chiamato proprio baby raviolo? Non mancano nemmeno omaggi alla terra che li ha ospitati: la Sicilia li ha accolti e li ha anche sfamati. Fortunati loro!

E la torta nuziale del matrimonio di Chiara Ferragni e Fedez? Ovviamente era semplicemente unica e fashion. E’s tata realizzata da Marco Failla, un dessert stylist di Palermo che l’ha decorata dipingendola a mano con foglie d’oro. La torta richiamava l’abito Dior indossato dalla sposa che riportava le scritte della canzone a lei dedicata dal compagno e i simboli del loro amore.

E durante la festa al Luna Park non sono mancati pop corn e zucchero a velo: tra una giostra e l’altra magari a qualcuno veniva fame… Di dubbio gusto, invece, la statua di ghiaccio a forma di putto che faceva la pipì e serviva così la Vodka agli ospiti. Quella ce la potevamo proprio risparmiare!