ambienti-ibridi -in-casa

Ambienti ibridi in casa, cosa sono e come riuscire ad arredarli alla perfezione

Gli ambienti ibridi in casa sono tantissimi; impariamo a scoprirli e a sfruttarli nel modo migliore

Gli ambienti ibridi in casa sono le stanze o gli angoli destinati a funzioni diverse, in particolare le attività di casa e lavoro. 

Questo modo di vivere l’ambiente casalingo, che va oltre la propria vita privata, richiede un arredamento armonico, confortevole e ben organizzato.  Ecco cosa puoi fare per realizzare il tuo studio. 

Scegli la stanza o lo spazio più adatto 

zona-ibrida-casa

La prima cosa da fare, prima di pensare all’arredamento degli ambienti ibridi in casa, è scegliere il vostro angolo perfetto

Se nel nostro appartamento abbiamo una stanza che non utilizziamo –  come una camera per gli ospiti o una camera da letto in più – potete trasformare quest’ultima nel vostro ufficio. 

Altrimenti, se la casa è piccola, possiamo creare uno spazio dedicato, tra quelli inutilizzati del soggiorno o della camera da letto. 

Semplicemente riorganizzando alcuni mobili e sfruttando lo spazio a disposizione in modi diversi, potete facilmente ricavare lo studio. 

Lo studio nel sottoscala

ambienti-ibridi-in-casa

Il sottoscala può essere un’area di lavoro ben definita; basta aggiungere una piccola scrivania oppure utilizzare come piano un semplice scaffale.

Fate in modo che questo spazio completi il resto della stanza, magari con una scrivania in legno neutro e finiture verniciate.

Una scaffalatura aperta sulla parete di fronte a voi, vi consente di personalizzare lo spazio con oggetti che possono essere evidenziati utilizzando delle piccole luci interne.

Potete creare un ambiente più formale collocando una lampada da terra, accanto alla scrivania.

Nascondi la tua scrivania all’interno di un armadio

Se non volete vedere la vostra scrivania da lavoro in casa, allora potreste trasformare un un vecchio armadio in un mini studio. 

All’interno dovrà esserci un ripiano per collocare il pc e una mini scrivania scorrevole per la tastiera, da tirar fuori quando serve. 

Sfruttate al massimo lo spazio all’interno del mobile, attaccando delle bacheche all’interno delle ante, dove appendere le vostre to do list, promemoria e anche il portapenne. 

Ufficio in casa idee: trasforma un muro divisorio in un’area di lavoro

arredo-studio-casa

Se abitate in una casa non troppo grande con un open space, potete allora trasformare una parete divisoria in una postazione computer; si tratta di uno degli ambienti ibridi che si presta meglio a tale scopo. 

Potreste arredare lo studio con una scrivania stretta, sufficientemente larga per metterci sopra un laptop. 

Completa questo studio con mensole e molti scaffali – dove riporre i documenti e tutto il necessario – sfruttando così la parete in verticale. 

Un pannello forato appeso sopra la scrivania aiuterà a liberare ulteriormente spazio sulla scrivania.

Lo studio in camera da letto: uno spazio ibrido perfetto  

arredo-studio-casa

In camera da letto è piuttosto semplice ricavare il proprio studio, che deve essere però assolutamente allestito secondo lo stile della camera. 

Potete usare, al posto della classica scrivania, una toilette da camera, dove collocare il computer accanto allo specchio. 

Anche una scrivania stretta e sospesa, che non sporgere troppo, può essere posizionata sulla parete accanto al letto, come una prosecuzione naturale del comodino. 

Basta poi decorare la piccola scrivania con uno specchio sopra. 

Quando si decide di collocare lo studio nella propria camera da letto, dovete assolutamente metterci l’essenziale, così hai meno da nascondere. 

Utilizza lo spazio del sottotetto 

ufficio-minimal

Il sottotetto è tra gli ambienti ibridi in casa più utilizzati come studio. 

Chiaramente se l’altezza è sufficiente almeno per stare in piedi. Se poi c’è una terrazza a tasca, questo angolo della casa è luminoso e diventa un luogo piacevole e confortevole per lavorare. 

Potete giocare con un arredo total white, che amplifica lo spazio e riscaldare l’ambiente con piante di varie dimensioni. 

Posizionate la scrivania vicino al punto luce, che sia una vetrata o un lucernario, e utilizzate le pareti con mensole di diverse dimensioni. 

Per dare un tocco vintage allo studio in casa, ricicla dei mobili vecchi per camuffare lo studio in una stanza relax.  

Ad esempio, una madia con le gambe alte può essere usata come una scrivania. 

Due comodini fianco a fianco, invece,  possono essere usati per creare una mini madia dove riporre l’archivio. 

Decora e personalizza il tuo studio in casa 

L’ufficio in casa è parte integrante dell’arredo, per questo motivo circondatevi di cose a voi care, come immagini di familiari e amici, piante, candele profumate o citazioni stimolanti.

Lo studio dovrà essere prima di tutto accogliente e personalizzato. 

Adotta anche un tema per dare personalità al tuo ufficio a casa. Ravviva la parete dove si trova la scrivania con una carta da parati originale, per esempio, anche se è solo un singolo pannello.

Metti in ordine i libri dividendoli per colore oppure usa dei vasi da fiori al posto dei portapenne e calamite decorative,  se avete una lavagna magnetica. 

Riduci al minimo il disordine

studio-casa-lavoro

Negli ambienti ibridi in casa è importante mantenere l’ordine, perché altrimenti il risultato visivo è tutt’altro che piacevole.  

Sono molto importanti gli scaffali collocati sopra la scrivania, per mettere documenti, libri e altri oggetti importanti. 

Appendere al muro anche degli armadietti usati da dipingere o rifinire per abbinarlo allo stile della vostra casa. 

Completa lo studio con un carrello,  che puoi spostare sul lato della scrivania e nasconderlo facilmente, e molte scatole, cartelle e barattoli colorati e carini, per tenere tutto sotto controllo e in ordine. 

La scelta dei colori per gli ambienti ibridi 

Il mix funzionale home&work richiede un ripensamento degli spazi in casa, anche dal punto di vista cromatico.

Infatti, i colori conferiscono alle persone sensazioni e percezioni differenti, per questo motivo, lo spazio dedicato allo studio dovrà avere dei colori adatti. 

Dove la dimensione domestica si fonde con quella lavorativa, si pone il problema di individuare la collocazione più adatta considerando soprattutto le pareti, che sono spesso da come sfondo alle video chat.

Ecco che lo sfondo e i colori di quest’ultimo sono un dettaglio importante da considerare.  

Gli interior designer ci dicono che tra i colori migliori per lo studio in casa, vi sono quelli caldi, come il giallo o il tortora. 

Anche il rosa e l’azzurro infondono tranquillità così come sono indicati il verde bosco e il grigio scuro. Si tratta di colori che richiamano i paesaggi della natura. 

Venti modi strepitosi per appendere le tende

Regali di Natale fai da te: dei “cosi”

I buffi mobili di Straight Line Design

Come arredare casa con i fiori secchi

Come illuminare un corridoio buio

Come non mettere i mobili in casa

Gli accessori ecosostenibili di Vivienne Westwood per fare yoga