ridurre-l-uso-della-plastica

Ridurre l’uso della plastica: come farlo e vivere in modo molto più sostenibile

Basta cambiare qualche abitudine per ridurre l'uso della plastica e contribuire a sostenere un mondo più sano

Ridurre l’uso della plastica dalle nostre abitudini quotidiane è davvero facile e si tratta di un gesto molto importante per l’ambiente.

Ecco alcuni  piccoli cambiamenti – ma molto significativi – nella vostra vita di tutti i giorni, che vi aiuteranno a  ridurre al minimo la quantità di plastica utilizzata e poi gettata via. 

Borse riutilizzabili

sacchetto-plastica

Nonostante gli sforzi per vietare l’uso dei sacchetti di plastica in tutto il mondo, ogni anno si gettano via trilioni e trilioni di buste. 

Per non continuare con questo disastro ambientale, ognuno di noi può metterci del suo, utilizzando delle borse per la spesa riutilizzabili, meglio se fatte di stoffa, che sono anche lavabili. 

Per non dimenticare i sacchetti riutilizzabili quando usciamo, potete metterne alcuni nel baule dell’auto e saranno così sempre pronti all’uso. 

Inoltre, le buste di stoffa si ripongono facilmente anche nei cassetti, poiché sono morbide e si possono stirare. 

Barattoli in vetro riutilizzabili in cucina

Per ridurre l’uso della  plastica, potete anche sostituire tutti i vostri barattoli di plastica, che avete in casa, con quelli fatti in vetro. 

A a cominciare dai contenitori per la conservazione degli alimenti

Meglio se scegliete barattoli o vaschette di vetro che hanno coperchi senza BPA.

Un’alternativa ancora più ecologica possono essere i contenitori bento in acciaio inossidabile,  che sono completamente zero rifiuti.

Involucri riutilizzabili per i vestiti 

Per riporre i vostri abiti, usate gli  involucri riutilizzabili invece che i sacchetti di plastica. 

Ve ne sono alcuni fatti anche in materiali speciali, come in cotone organico ricoperto di cera d’api, olio di jojoba e resina di alberi. 

Questo tipo di sacchetti si possono, infatti, lavare dopo ogni utilizzo, con acqua e sapone e utilizzare di nuovo, una volta asciugati. 

Vanno bene anche le borsine in classico cotone, che sono più morbide di quelle in plastica e contengono meglio i capi da riporre negli armadi. 

Bottiglie d’acqua riutilizzabili

bottiglia -plastica

Un’altra strategia per ridurre l’uso della plastica sta anche nella scelta delle bottiglie di acqua da consumare. 

Se possibile, cercate di bere l’acqua filtrata del vostro rubinetto, che potete conservare tranquillamente nelle bottiglie di vetro. 

Evitate, quindi, di acquistare  le bottiglie confezionate di plastica, specialmente quelle piccole che si usano spesso quando siamo in giro. 

Prendete altrimenti una borraccia termica in acciaio, da riutilizzare ogni volta che serve. 

Cannucce riutilizzabili 

Invece che utilizzare le cannucce in plastica – anche quando siete al bar –  preferite quelle riutilizzabili. 

Ne esistono di vari i tipi, dimensioni e stili, per soddisfare ogni esigenza: ci sono quelle adatte a bere i frullati e altre per bere le bibite gassate. 

Le cannucce riutilizzabili sono solitamente realizzate con materiali durevoli, come l’acciaio inossidabile, che è facile da pulire.

Le cannucce sono fatte persino in vetro, adatte a coloro che preferiscono  le cannucce trasparenti. 

Ciotole pieghevoli

Un’altra soluzione, ottima quando si è in vacanza o a pranzo fuori, sono le ciotole pieghevoli in silicone e lavabili. 

Dato che si appiattiscono, queste ciotole non occupano tanto spazio, sia in valigia che nella dispensa in cucina. 

Queste ciotole in silicone sono fantastiche per ridurre l’uso della plastica, minimizzando gli sprechi derivanti dall’utilizzo di ciotole o piatti monouso. 

Spugne biodegradabili 

Le spugne per pulire i piatti oppure quelle che si usano per lavarsi in doccia contengono plastica. 

Esistono, per fortuna, delle soluzioni sostenibili ovvero spugne che non contengono la plastica

Alcune spugne, infatti, sono fatte di bambù organico biodegradabile o realizzate con materiali organici – ad esempio la radice di Konjac macinata.

Con il fatto che si  consiglia di sostituire le spugne ogni 2-3 mesi, ciò può contribuire a sprecare plastica, per cui conviene optare per questi prodotti eco friendly.  

Spazzolini da denti sostenibili

gettare-plastica

Anche l’utilizzo di uno spazzolino differente dal solito, può fare la differenza sull’inquinamento ambientale. 

Ci sono infatti spazzolini da denti sostenibili, realizzati con materiali riciclati o fatti in bambù.

Anche uno spazzolino elettrico in silicone può essere una buona scelta, per evitare di gettare via altra plastica.  

Altrimenti, provate a utilizzare i vecchi spazzolini in plastica in altro modo.

Questi ultimi possono essere utili per pulire gli angoli più difficili della casa.

Acquista prodotti che hanno confezioni senza plastica

Gli imballaggi in plastica possono essere difficili da evitare, quando acquistiamo qualsiasi cosa, ma ci sono alcune aziende che si sforzano di evitare o ridurre al minimo questo materiale. 

Potete acquistare prodotti alimentari, cosmetici o per la pulizia di casa che hanno, per esempio, confezioni in vetro, legno o carta

Quando andate al supermercato, comprate alimenti freschi e sfusi, piuttosto che i surgelati.

Questi ultimi sono confezionati in buste di plastica.

Anche quelle confezioni dei surgelati che sembrano essere di cartone sono rivestiti, invece, da un sottile strato di plastica.

Usa la saponetta invece che il sapone liquido

Le persone a volte temono che condividere una saponetta sia meno igienico che condividere una bottiglia di sapone liquido. Ma non è così. 

La saponetta viene risciacquata ogni volta che si usa ed è anche più sostenibile, perché la sua confezione è fatta di carta, plastica riciclata o poca plastica rispetto al sapone liquido.  

Impara a riciclare 

Per ridurre l’uso della plastica, è importante anche imparare a riciclare. Oltre a sapere come fare la differenziata, proviamo a non gettare via tutta la plastica che abbiamo. 

Individuiamo un uso alternativo e utile in casa, delle confezioni che acquistiamo. 

Sfruttiamo, ad esempio,  i barattoli dei surgelati come scatoline per riporre gli oggetti nel ripostiglio oppure le scatole dei detersivi per riporre i giochi dei nostri figli. 

Le possibilità di riutilizzo delle confezioni in plastica sono varie e non andrebbero sprecate. 

Ripara gli oggetti quando si rompono

forchette-plastica-inquinamento

Quando un oggetto di plastica si rompe, provate a ripararlo invece di acquistarne uno nuovo.

In questo modo, riduciamo sicuramente l’uso della plastica, prolungando la vita di tutti gli apparecchi, giochi o altro oggetto fatto con questo materiale. 

Ricicla la gomma da masticare 

Sì, purtroppo anche la maggior parte delle gomme da masticare attualmente sul mercato contengono plastica. 

Se le masticate spesso, vi conviene cercare di acquistare meno gomme da masticare e di gettarle via nel contenitore per il riciclaggio corretto. 

Ci sono, altrimenti, delle gomme da masticare che sono naturali e biologiche e quelle biodegradabili. 

La verità sulla storia di Sara e Mohammad

La storia di Analìa e della sua piccola guerriera Luz Milagros, nata a sei mesi di gestazione

Test psicologico: Scegliete un gufo e scoprite il significato!

Il segreto delle forbici aperte sotto il materasso

I neuroscienziati lanciano l'allarme per tutte le donne

Conosci questa strana scrittura? L'hanno inventata per prendere appunti più facilmente

Invita un senzatetto a mangiare, poi lui le dà un piccolo biglietto