tatuaggio fiore di loto

Tatuaggi con i fiori: i più belli e i loro significati

Simboli di eleganza, ma non solo: molte persone decidono di farsi tatuaggi con i fiori per via dei loro significati

I fiori sono alcuni tra i più significativi simboli. È questo il motivo principale che spinge molte persone a farsi tatuaggi con i fiori, per imprimersi sulla pelle qualche significato particolare. La simbologia varia in base alla tipologia di fiore che si rappresenta. Sfatiamo innanzitutto un mito: i tatuaggi con i fiori non sono solo per donne. Infatti, molti pensano che siano immagini esclusivamente collegate alla figura femminile, ma non è così. Attualmente molti uomini decidono di tatuarsi dei fiori per il loro significato. Ecco allora i fiori con i significati più gettonati.

Significato dei fiori: l’origine

Il significato simbolico dei fiori è dato principalmente da alcuni collegamenti fatti con la cultura in generale. I più significativi trovano la loro origine proprio in base al collegamento culturale a loro attinente. Quando ci si tatua qualcosa, infatti, si mira a tatuaggi con significati importanti.

tatuaggio fiore di loto

Molti spunti per i significati floreali vengono presi dalla cultura occidentale, ma moltissimi provengono principalmente da quella orientale. In oriente, la figura del fiore assume caratteristiche totalmente diverse e più profonde che in occidente. Scopriamo ora quali sono i più significativi.

Fiori legati alla tradizione occidentale

Come detto in precedenza, i fiori trovano origine principalmente dalla tradizione culturale di diverse parti del mondo. Queste tradizioni si dividono in base alla loro zona. Vediamo insieme quali sono i fiori con origine occidentale.

Rosa di colore rosa

La rosa

La rosa è sicuramente il fiore più conosciuto e amato di tutti i tempi. Il suo significato principale è collegato al concetto dell’amore: la rosa da secoli è il simbolo che raffigura l’amore in ogni sua sfaccettatura. Principalmente rappresenta il concetto di eleganza e bellezza, ma ha anche altri significati che si basano sul suo colore. La rosa rossa è simbolo della passione e dell’amore passionale, quella rosa rappresenta grazia ed eleganza, quella bianca la purezza e la grazia. Molto particolare, invece, è la rosa nera: contrariamente a quanto si possa pensare, non indica qualcosa di negativo, ma indica una rinascita dopo dei periodi bui.

Il girasole

Il girasole ha acquistato nel corso dei tempi notorietà importante non tante per qualche profondo significato simbolico o spirituale, quanto per la sua bellezza esteriore. Il colore acceso di questo tipo di fiore attira decisamente l’attenzione. Di suo, ovviamente, ha anche un significato intrinseco: rappresenta lealtà, sicurezza ed orgoglio. Solitamente, è utilizzato per grandi tatuaggi, proprio perché la sua maestosità si presta a questo genere di disegno: ampio e imponente. Sono diverse le zone del corpo più gettonate per ospitare il disegno di un bel girasole.

Il papavero

Il papavero è un fiore generalmente dalla nascita spontanea. In zone di montagna o aperta campagna, spesso lo si vede nascere senza aver bisogno di essere piantato. Il suo periodo di crescita è situato principalmente tra maggio e luglio.

Anche qui, il significato è portante: simboleggia la semplicità. Il papavero è un fiore con caratteristiche semplici, per niente pomposo, come la rosa o il girasole, ma a tinta unita e delicato. Anche qui, altre sfaccettature di significato sono legate al colore: quello bianco significa consolazione, quello giallo ricchezza e quello rosa semplicità. Particolare è il significato di quello rosso: il papavero rosso va a simboleggiare l’oblio, il sonno, la tranquillità psicologica. Morfeo, il dio del sonno, proprio per questo motivo veniva identificato con un mazzo di papaveri in mano.

Il fiore anthurium

Il fiore anthurium vede la sua origine nei miti greci. Il simbolo principale è da ritrovare nel significato del cuore e dell’amore, ai quali i greci collegavano questo fiore. Si narrava, nella mitologia, che questo fiori invocasse lo spirito del dio Cupido, in greco Eros, che simboleggiava e tutt’ora simboleggia l’amore passionale e carnale. Non a caso, questo fiore viene solitamente regalato alle persone che si amano nella festa di San Valentino, insieme alla rosa.

Fiori legati alla tradizione orientale

La tradizione orientale è nota per essere ricca di simbologie particolari associate ai più diversi elementi naturali. Principale è la figura del fiore, che in oriente viene utilizzato per gli eventi più diversi e particolari. I fiori orientali sono noti per la loro eleganza e delicatezza e sono molto apprezzati anche e soprattutto in occidente. Ecco i fiori più significativi legati alle tradizioni delle zone orientali del mondo.

fiore di loto che galleggia

Il fiore di loto

Il fiore di loto è principalmente collegato alla tradizione giapponese e cinese. Secondo la visione orientale, è uno dei fiori più antichi e ritorna spessissimo nelle loro rappresentazioni. È simbolo di immortalità, raffinatezza ed eleganza, dovute anche alla sua bellezza, regalata principalmente dalla grazia con la quale si muovono e galleggiano sopra il pelo dell’acqua.

Lo si trova molto anche della tradizione Buddhista. In quest’altra simbologia rappresenta la purezza del corpo e dell’anima. Questo perché il fiore di loto principalmente si trova in acque turpi e sporche: quelle rappresentano l’attaccamento ai desideri carnali, mentre il fiore immacolato che ci galleggia sopra rappresenta l’animo che si sopraeleva dai vizi terreni. Per questa ragione, molte divinità sono rappresentate in meditazione sopra ai fiori di loto.

L’orchidea

Anche per l’orchidea, i significati sono svariati e cambiano principalmente in base ai colori. Molto più comune di altri è il coloro bianco, il quale incarna principalmente il significato della sensualità e della passione carnale. Altro colore, ancor più prezioso, è il nero: l’orchidea nera è molto rara in natura e sicuramente una delle più preziose che esista e rappresenta il mistero e la segretezza. Il disegno dell’orchidea si adatta a molte parti del corpo.

Il giglio

Il giglio è un altro fiore molto famoso sia per quanto riguarda la simbologia che per quanto concerne l’aspetto esteriore: elegante e raffinato, sia nei colori che nella forma. Simbolicamente rappresenta purezza ed innocenza. Inoltre, per quanto riguarda l’ambito di feste matrimoniali, solitamente vengono regalati i gigli perché è simbolo di prosperità e felicità per la coppia. Solitamente, quando vengono rappresentati, hanno un colore neutro e vengono anche disegnati senza bordi, quasi a voler rappresentare una sensazione di evanescenza, con qualche piccola ombra di bianco.

Il fiore di pesco

Il fiore di pesco è forse il più bel fiore della tradizione orientale. Grazie alle sue colorazioni delicatissime, rappresenta anche e soprattutto la bellezza femminile, unita alla sensazione di abbondanza e all’augurio di una lunga e prospera vita sulla terra. Come per il giglio, le colorazioni sono delicate e neutre: solitamente, per il fiore di pesco, vengono usate delle tinte che vanno a riprodurre il colore della pelle, quindi molto naturale. Anche qui, solitamente i contorni non sono mai troppo marcati, ma sempre delicati e quasi evanescenti.

La peonia

La peonia in Cina è considerata la regina del giardino. Per questo motivo, trasmette sicuramente sensazioni di regalità e altezzosità, considerando anche la sua imponenza sia nella forma che nei colori. Altro punto a suo favore è il fatto che sia un fiore perenne: non ha una stagione precisa, ma rimane nel giardino tutto l’anno, come una regina che regna sul suo popolo. I suoi petali non hanno una tinta unica: le colorazioni e le sfumature vanno dal bianco, passano per il rosa e possono arrivare anche al rosso più acceso. Il tutto è permesso anche dal quantitativo di petali: il manto, può contare dai 5 ai 10 petali.

Le migliori zone del corpo più adatte per tatuaggi con fiori

Ora, dopo aver analizzato i fiori più significativi, mettendo in risalto anche la loro origine culturale, bisogna anche analizzare le zone del corpo più adatte per ogni tipologia di fiore. Come possiamo notare non tutte le nostre parti del corpo sono uguali: ci sono zone più piccole dove dei tatuaggi troppo grandi rimarrebbero costretti e poco carini da vedere e che sono più adatti a tatuaggi piccoli, ma magari dal grande significato. Ci sono, invece, delle zone più ampie e dispersive dove tatuaggi troppo piccoli non verrebbero apprezzati nel modo giusto. Analizziamole tutte.

tatuaggio con fiore

Spalla

La spalla è una zona molto versatile. Solitamente, non essendo delineata da limiti precisi, come capita per il braccio o le gambe, può risultare abbastanza dispersiva, quindi tatuaggi molto piccoli verrebbero a perdersi. Sicuramente è molto indicata per tatuaggi lunghi ed eleganti come, per esempio, un ramo di fiori di pesco. Il disegno, inoltre, può svilupparsi sia solo sulla parte posteriore, ma può anche scavalcare nella zona anteriore della scapola. Questo rende la spalla una zona perfetta anche per tatuaggi eleganti di grandi dimensioni.

Schiena

La schiena è obiettivamente la zona più dispersiva ed ampia del nostro corpo. A differenza del suo corrispettivo anteriore, non è delimitata da una zona superiore, ma risulta un blocco unico. Sicuramente, un tatuaggio sulla schiena può permettere di dar sfogo ad un maggiore estro creativo: essendo i disegni più grandi, si può dare maggior spazio ai colori e alle sfumature, nonché anche alla forma. Solitamente, i tatuaggi in questa zona si sviluppano verticalmente, ma anche tatuaggi sulla zona superiore, magari al centro delle spalle, hanno sicuramente il loro fascino. Molto gettonato su questa zona è il fiore di loto.

Fianco

Il fianco rimane una delle zone più belle da decorare con un disegno: elegante e poco appariscente. Bisogna qui però fare un’avvertenza molto importante: se si ha una soglia del dolore bassa va evitata come zona, soprattutto per quanto riguarda la zona delle costole, dove l’osso è a stretto contatto con la pelle. Anche qui, i tattoo si sviluppano principalmente in maniera verticale e, come per la spalla, possono essere sia minimal che più invasivi. Questa zona si adatta facilmente anche a tatuaggi piccoli. Molto di moda è anche il disegno di una rosa stilizzata o con sfumature, ma principalmente in bianco e nero.

Conclusioni

Scegliere dei tatuaggi con i fiori significa esaltare bellezza ed eleganza, ma anche trasmettere messaggi precisi. Per questa ragione, prima di correre dal tatuatore, è bene scegliere la zona migliore e il fiore più vicino a ciò che si vuole dire. Farsi consigliare da un professionista riguardo ai colori, inoltre, è una buona idea: sempre meglio avere il parere di un esperto, che saprà giudicare la resa in base alla carnagione.