Bambini al computer: sei proprio sicura che sia l’intrattenimento migliore?

Può sembrare una soluzione semplice per tenere tuo figlio occupato, ma i bambini non dovrebbero passare troppo tempo al computer

Quanto tempo passano i bambini al computer? Negli ultimi quindici anni l’utilizzo dei dispositivi elettronici da parte dei più piccoli è aumentato in maniera esponenziale e, purtroppo, già si iniziano a vedere le prime problematiche di questo uso tecnologico intensivo.

Attenzione, qui non vogliamo demonizzare i computer ma solo farti riflettere sui problemi che possono causare in un bambino. I pc infatti se usati nei tempi e nella giusta maniera hanno certamente incredibili benefici cognitivi grazie a tutte quelle applicazioni dedicate all’apprendimento e ai programmi educativi bambini e bambine hanno un grandissimo aiuto da parte di tutto il mondo digitale. Ma passare troppo tempo davanti ad uno schermo e usare smartphone, tablet e pc per scopi poco consoni comporta gravi rischi nei bambini. 

Bambini al computer: perchè è rischioso

Gli schermi e l’illuminazione dei computer possono danneggiare la vista dei bambini. Hai mai fatto caso che tuo figlio tende a sbattere molto più spesso le palpebre quando si concentrano sulle immagini digitali davanti ai loro occhi? Inoltre guardare ad una distanza eccessivamente ravvicinata delle immagini video come quelle dei videogiochi o dei video su Youtube o sulle piattaforme streaming implica una costante attività di messa a fuoco con conseguente stanchezza visiva cronica e pseudo miopia. 

I computer possono essere considerati un’attività passiva e come tale può portare a sedentarietà e quindi al pericolo di obesità per i più piccoli. Ricordati che un bambino ha bisogno di passare del tempo all’aria aperta. Circondato dalla natura può assimilare vitamina D, abbassare i livelli di stress e ridurre i comportamenti aggressivi. Stare troppo davanti ad uno schermo fa entrare i più piccoli in un circolo vizioso e fa abituare i bimbi ad una vita passiva senza stimoli per la natura e per tutto quello che c’è là fuori. 

Stop all’eccesso di tecnologia

I pc rendono i bambini introversi e distaccati dal mondo con una crescente irritabilità e difficoltà nella gestione di situazioni reali. Questa situazione non migliora con la crescita e questi problemi si riflettono inevitabilmente anche nel rendimento scolastico con disattenzione cronica, disturbi psichici e inabilità sociali. Studi portati avanti dal dipartimento di Pediatria di Cambridge hanno evidenziato che computer e comportamenti aggressivi sono strettamente connessi. 

Inoltre i bambini che passano troppo tempo al computer devono interfacciarsi anche con drammatiche conseguenze sul ciclo sonno-veglia. La luce degli schermi è un’imperfetta imitazione della luce diurna. Osservarla per troppo tempo fa abbassare i livelli di melatonina, quel che invia al corpo il segnale che è arrivata la notte e che quindi bisogna andare a nanna. Devi sapere che basta qualche minuto di esposizione alla luce dei computer per ritardare sensibilmente il rilascio di melanina di qualche ora. 

Ma il rischio più pericoloso è quello dovuto alla dipendenza. Giocare al pc rilascia dopamina, la sostanza responsabile della sensazione di benessere. Se i livelli di dopamina restano costanti tutto il giorno in modo malsano, i percorsi neurologici infantili diventano meno sensibili e quindi avranno bisogno di stimoli sempre maggiori per provare piacere.

Una bambina di 4 anni lo chiama “vecchio”, la sua risposta commuove tutti

Piange per la febbre alta, il problema era il suo piede

Una terribile scoperta

Perché mio figlio mi chiede sempre l'acqua appena lo metto a dormire?

A 11 anni è rimasta incinta, quando hanno scoperto chi era il padre, nessuno ha detto più una parola

Come eliminare tosse e catarro in una sola notte

Il bacio del defunto