Cibi e bevande da evitare in gravidanza

È un periodo splendido ma anche molto delicato: per questo è importante sapere quali sono cibi e bevande da evitare in gravidanza

Home > Mamma > Gravidanza > Cibi e bevande da evitare in gravidanza

Si sa: è molto importante che le donne incinte seguano una dieta sana. Le future mamme devono prestare molta attenzione a ciò che mangiano, per questo oggi parliamo di cibi e bevande da evitare in gravidanza.

Alcuni cibi dovrebbero essere consumati solo raramente, mentre altri dovrebbero essere evitati completamente. Ecco quali sono.

Pesci ad alto contenuto di mercurio

Il mercurio è un elemento altamente tossico e dato che i mari sono spesso inquinati, i grandi pesci marini possono accumulare elevate quantità di mercurio. Questi tipi di pesce sono pesce spada, tonno e sgombro.

sgombro-vitamina-b12

Questi pesci possono essere consumati raramente. Tuttavia si possono scegliere altri pesci, come il salmone, che è ricco di acidi grassi omega-3 molto importanti per il bambino.

Pesce crudo o marinato

Assolutamente proibito! Pesce, crostacei o frutti di mare crudi possono causare diverse infezioni virali, batteriche o parassitarie. Alcune di queste infezioni colpiscono solo la madre, lasciandola disidratata e debole.

Altre infezioni possono invece essere trasmesse al nascituro con conseguenze gravi o addirittura fatali. In particolare le donne incinte sono sensibili alle infezioni da listeria, che può essere trasmessa a un nascituro attraverso la placenta, anche se la madre non mostra alcun segno di malattia.

Ciò può portare al parto prematuro, all’aborto spontaneo e ad altri seri problemi di salute. Si consiglia quindi alle donne incinte di evitare pesce crudo e molluschi. Questo include molti piatti di sushi.

Carne cruda, affumicata, marinata

Lo stesso concetto vale per la carne cruda: mangiarla aumenta il rischio di infezione da diversi batteri o parassiti, tra cui toxoplasma, escherichia coli , la succitata listeria e la salmonella. In più molti batteri possono minacciare la salute del bambino non ancora nato.

La maggior parte dei batteri si trova sulla superficie dei pezzi di carne, mentre altri batteri possono essere presenti all’interno delle fibre muscolari. Per questo carne, polpettine di carne, hamburger, carne macinata, maiale e pollame, non dovrebbero mai essere consumati crudi o poco cotti.

Uova crude

Le uova crude sono tra le prime cause della salmonella, che può provocare crampi nell’utero, portando al parto prematuro o addirittura all’aborto. La maggior parte dei prodotti commerciali che contengono uova crude sono fatti con uova pastorizzate e sono comunque sicuri da consumare.

Caffeina

La caffeina è la sostanza psicoattiva più utilizzata al mondo e si trova principalmente in caffè, tè e bibite. Come abbiamo già spiegato nell’articolo sulla caffeina in gravidanza, non è del tutto da eliminare ma è sicuramente da limitare.

caffe-organismo

Questo perché la caffeina viene assorbita molto rapidamente e passa facilmente nella placenta e nel feto. È stato dimostrato che un’elevata assunzione di caffeina durante la gravidanza limita la crescita fetale e aumenta il rischio di basso peso alla nascita al parto.

Alimenti non puliti correttamente

Occhio anche agli alimenti non puliti correttamente: la superficie di frutta e verdura non lavata o non pelata può essere contaminata da numerosi batteri e parassiti, che possono essere acquisiti dal terreno o nelle fasi successive alla raccolta.

Findus

La contaminazione può verificarsi in qualsiasi momento durante la produzione, la raccolta, la lavorazione, lo stoccaggio, il trasporto o la vendita al dettaglio. I batteri possono danneggiare sia la madre che il suo bambino non ancora nato.

Un parassita molto pericoloso che può indugiare su frutta e verdura è il toxoplasma, che può portare alla cecità o alle disabilità intellettive. Alle donne incinte è consigliato ridurre al minimo il rischio di infezione risciacquando a fondo, sbucciando o cucinando frutta e verdura.