Nasconde i suoi sintomi per accompagnare la moglie durante il parto e infetta lei e il bambino

Nasconde i suoi sintomi per accompagnare la moglie durante il parto e infetta lei e il bambino. Ecco cosa è accaduto

Il mondo intero sta attraversando una crisi molto difficile e tutti dobbiamo contribuire con il nostro granello di sabbia per vincere la battaglia contro il Coronavirus. È una malattia che tutti possono contrarre molto facilmente. Più di 425.000 persone sono state infettate dal Coronavirus negli Stati Uniti, la maggioranza a New York.

Questo è il motivo per cui è di vitale importanza attenersi alla quarantena ed evitare di avvicinarsi a chiunque una volta che iniziamo a mostrare qualsiasi sintomo correlato a COVID-19 . Sfortunatamente, ci sono persone che ancora non comprendono la gravità della questione e continuano a esporre gli altri con azioni irresponsabili.

Non esiste ancora alcun trattamento per COVID-19, quindi è meglio prevenire la diffusione. Un uomo a New York aveva dei sintomi da un paio di giorni che potevano essere un chiaro segno di coronavirus. Inoltre, non ha rispettato la quarantena e ha continuato a camminare per le strade esponendo chiunque entrasse in contatto con lui al virus.

L’uomo ha sviluppato mal di gola e febbre. Tuttavia, ha deciso di nascondere tutte queste informazioni ai medici in modo da poter accompagnare la moglie incinta in ospedale e attendere insieme l’arrivo del loro bambino.

Giorni dopo il parto, la donna ha iniziato a mostrare sintomi allarmanti di Coronavirus. Solo allora l’uomo decise di aprirsi ai dottori.

“La madre ha iniziato ad avere sintomi immediatamente dopo il parto. È stata la paura per la salute della sua partner a spingerlo a dire tutta la verità”, ha detto Chip Partner, portavoce dell’ospedale.

I medici del Strong Memorial Hospital sono indignati. L’uomo non solo ha messo a rischio la sua famiglia, ma anche molti impiegati che a loro volta si sono tenuti in contatto con molti altri pazienti.

L’identità della coppia non è stata rivelata. Per motivi di privacy non hanno rivelato la loro identità e sia l’uomo e sua moglie sono risultati positivi per COVID-19. Il loro caso è stato pubblicizzato online con la speranza che diventino un esempio di cosa non fare.

“Ora dobbiamo essere più selettivi con i visitatori. Prima ci hanno detto di non far entrare nessuno con i sintomi, ma ora stiamo prendendo la temperatura delle persone”, ha spiegato il portavoce. Sappiamo che questi sono tempi difficili e tutti vogliamo stare insieme ai nostri cari; ma dobbiamo anche garantire la salute di tutti.

18 cose da fare con il partner durante la gravidanza

Gravidanza: da 20 a 40 settimane

Si può rimanere incinta prendendo la pillola?

App per rimanere incinta: quali sono le migliori

L'ipotesi di un caso, altrimenti inspiegabile

Sintomi che il parto si avvicina

Acido folico a cosa serve in gravidanza