le dipendenze di Matthew Perry

“55 pasticche affogate nella vodka, tra la vita e la morte”, il noto attore Matthew Perry racconta l’inferno di Friends

Si è aperto ed ha raccontato l'inferno nella sua vita durante e dopo Friends. Matthew Perry ha rischiato di morire per la sua dipendenza

Recentemente, il noto attore Matthew Perry ha raccontato dei particolari molto personali della sua vita privata. Particolari di cui la maggior parte non era a conoscenza.

le dipendenze di Matthew Perry

Tutti lo hanno amato ed apprezzato nei panni di Chandler di “Friends”. Ma pochi sapevano che, mentre recitava davanti alle telecamere, combatteva una dura battaglia dietro le quinte. Ha aspettato di uscire da quel periodo buio e di avere la certezza di non ricascarci di nuovo, prima di aprirsi completamente al pubblico, attraverso l’autobiografia “Friends, Amanti e la Cosa Terribile”. Autobiografia che è stata già pubblicata begli Usa e che arriverà in Italia il prossimo 8 novembre.

Tra le pagine, Matthew Perry ha raccontato la sua difficile infanzia. L’abbandono di suo padre, le tante donne che ha avuto nella vita e che ha sempre lasciato, per paura che fossero loro a farlo per prime (come Julia Roberts). I suoi ruoli da attore, Friends e la dipendenza. Il noto attore ha cercato di riabilitarsi per 15 volte ed è stato anche sottoposto a molte operazioni chirurgiche al colon.

le dipendenze di Matthew Perry

Una volta, in uno dei momenti più oscuri della sua vita, Matthew Perry ha ingerito 55 pasticche di Vicodin con un litro di vodka. Si è ritrovato con una perforazione gastrointestinale ed è rimasto per diverse settimane ricoverato in ospedale, mentre cercava di rimanere aggrappato alla vita. Oggi è consapevole di essere stato ad un passo dalla fine, di essere vivo per miracolo. Ha poi raccontato:

In coma per cinque mesi e poi altri cinque mesi in ospedale, l’intestino scoppiò per l’abuso di alcol e oppioidi.

le dipendenze di Matthew Perry

Oggi ne parla a cuore aperto, perché finalmente ha ripreso in mano la sua vita ed ha la certezza che non ricadrà ancora in quel “buio”.

Per anni si è nascosto, ha cercato di non far capire i suoi problemi ai colleghi di Friends. Il lato oscuro del successo, una realtà che oggi ha deciso di raccontare a tutti. L’attore spera che i suoi colleghi leggano le sue parole e si facciano vivi con lui. Ha rivelato:

Qualcuno l’ho già sentito. Ho ricevuto messaggi molto carini anche se il libro non è ancora uscito.