Amedeo Goria

Che fine ha fatto Amedeo Goria? Scopriamo cosa fa oggi il giornalista

Amedeo Goria, uno dei giornalisti più amati d'Italia, poi la vicenda che lo vide al centro di uno scandalo

Amedeo Goria è stato uno dei giornalisti più amati d’Italia, per competenza e simpatia. Un’inchiesta delle Iene gettò discredito sulla sua figura anni fa e il giornalista ha faticato a trovare nuovamente spazio in tv.

Al Grande Fratello Vip, in questa edizione, ci sono concorrenti la sua ex moglie Maria Teresa Ruta e la figlia Guenda. Non sono mancate già in queste prime puntate le occasioni per chiarirsi, per alcune recenti incomprensioni con la figlia.

Amedeo Goria, la carriera

Classe 1954, torinese, Amedeo si forma su stadi classici e letterari per conseguire il patentino di giornalista professionista nel 1976. Lavora prima per la carta stampata: dalla Gazzetta del Popolo, a Tuttosport, per il Corriere della Sera, Il Messaggero, Il Giorno e La Gazzetta del Mezzogiorno.

Nel 1987, approda in Rai, prima al TG1 e poi a Rai Sport. Conduce Ciao Italia (1989-1990), poi Uno Mattina Estate, per ben cinque anni dal 92 al 97. Per Rai Sport invece, segue le più importanti manifestazioni sportive: dai Mondiali di calcio alle Olimpiadi di quegli anni.

Ha inoltre condotta La Domenica Sportiva (1993-1994) come opinionista-moviolista e Pole Position (2002-2003) su Rai 1. Una carriera niente male insomma.

Amedeo Goria, al cinema

Amedeo Goria

A dar la giusta rilevanza al personaggio mediatico che Goria si è costruito negli anni, c’è da sottolineare che il giornalista è entrato anche nei panni dell’attore.

Ha recitato, in Annaré (di Ninì Grassia, 1998), ne Il conte di Melissa (di Maurizio Anania, 2000), in tv nello sceneggiato L’ultimo rigore (2002) , ne Il cielo può attendere (di Bruno Gaburro, 2005) e in E guardo il mondo da un oblò di Stefano Calvagna (2007).

Ha avuto anche un cameo, nel ruolo di sé stesso, in Vita Smeralda di Jerry Calà (2006) e ne L’allenatore nel pallone 2 di Sergio Martino (2008). E non si è fatto mancare neanche il teatro – Nel 1995 e 1996 è nel cast di Carlotta’s way di Adriano Vianello e Il colpo della Strega di John Graham.

Le Iene Vs Amedeo

Nel settembre 2005, in seguito a un servizio de Le Iene, Goria viene accusato di presunte molestie sessuali in cambio di favori professionali dall’aspirante attrice Michela Morellato. Goria si dichiara subito vittima e si auto sospende dall’ordine dei giornalisti per chiarire al meglio la vicenda.

La vicenda fu poi archiviata dal Tribunale di Vicenza per la «non sussistenza del fatto» e Goria denunciò per diffamazione i presentatori del programma Paolo Kessisoglu e Luca Bizzarri e l’allora direttore di Italia 1, Luca Tiraboschi. I tre furono rinviati a giudizio nel febbraio 2010 dal Tribunale di Roma.

La Morellato anni dopo raccontò la sua versione dei fatti in un libro intitolato Un talento per i guai. Queste invece le parole che Amedeo ha dedicato a sua figlia Guenda durante il GF:

“Il nostro è un grande amore con piccole rimostranze. Sono stato un po’ inadeguato come papà, d’altronde ogni storia di famiglia è diversa.”

GF Vip, Covid: la notizia getta gli inquilini nello sconforto

Diario di quarantena di Federica Pellegrini: "Mia mamma è positiva"

Nina Moric pubblica il video di Carlos Maria Corona

La rivelazione su Andrea Zelletta, ha frequentato un'altra quando stava con Natalia?

Gianni Dei, morto l'attore e cantante: l'ultimo saluto di Mara Venier

Aurora Ramazzotti cambia look: il suo nuovo taglio con il ciuffo corto e laterale

Pierpaolo Pretelli, lite con Elisabetta Gregoraci: scoppia in lacrime