Rabbia haters Emma Marrone

Emma Marrone contro un hater: ha scherzato sulla morte del suo papà

Anche davanti ad una cosa triste come la perdita di un genitore, le persone riescono ad essere cattive: la rabbia di Emma Marrone

Non è la prima volta che un personaggio del mondo dello spettacolo si ritrova a dover tener testa ai crudeli commenti degli haters. Questa volta è toccato ad Emma Marrone, poco dopo la scomparsa del suo papà.

Rabbia haters Emma Marrone

L’uomo, a cui la famosa cantante era molto legata, è venuto a mancare lo stesso settembre, a causa di una leucemia. E per Emma Marrone, questo sarà il primo Natale senza il suo eroe.

Come si può essere cattivi dietro lo schermo di un pc o di un cellulare, anche davanti ad una cosa brutta come la perdita di un familiare? La cantante ha postato sui suoi profili social, un commento che l’ha fatta infuriare e che ironizzava proprio sul papà Rosario: “Come festeggerai il Natale, con mamma e papino?”. Una frase di cattivo gusto accompagnata da tante risate.

Rabbia haters Emma Marrone

Tu insieme a tutti gli altri sfigati rappresenti la m****a di questa società. Vi nascondete dietro falsi profili perché oltre a essere il nulla, siete anche dei codardi. Fai schifo e ti meriti la vita di m****a che hai.

Soltanto pochi giorni prima Emma Marrone si era lasciata ad andare ad un lungo e commovente ricordo. Ogni volta che saliva sul palco, aspettava la chiamata del suo papà. La incoraggiava e poi le chiedeva come era andata. Oggi lo chiama e lui non risponde, ma nonostante tutto Emma trova la forza di salire ancora su quel palco, nonostante niente sia più uguale.

Ora ti chiamo ma tu non mi rispondi. Io su quel palco ci salgo lo stesso però. Niente è più come prima senza di te. Eri la mia ancora, il mio porto sicuro. La misura giusta di tutte le cose. Eri semplicemente papà e io ero la figlia del suo papà.

Rabbia haters Emma Marrone

Vedere che ci sono persone che riescono a scherzare su una cosa del genere, dimostra davvero quanta cattiveria ci sia tra gli esseri umani.