Ramazzotti Eros

Eros Ramazzotti sbotta con i tecnici a Sanremo: ecco cosa è successo nel fuorionda

Dopo la performance con Ultimo a Sanremo, Eros Ramazzotti si lascia andare ad un duro sfogo

Nel corso della quarta serata del Festival Di Sanremo, Eros Ramazzotti si è esibito sul palco del Teatro Ariston insieme a Ultimo. Peccato che, all’inizio della performance, qualcosa non è andato per il verso giusto dato che il cantante aveva dimenticato il testo del suo brano. A distanza di qualche giorno dall’episodio è emerso un retroscena su quanto accaduto realmente nel fuorionda.

Ramazzotti Eros

Eros Ramazzotti ha cantato sul palco del Teatro Ariston insieme a Ultimo in occasione della serata cover della 73esima edizione del Festival Di Sanremo. Il duo si è esibito sulle note dei brani più famosi di Eros, nello specifico “Più bella cosa”, “Adesso tu” e “Un’emozione per sempre”. Nonostante le canzoni appartengono all’artista, quest’ultimo ha accusato qualche problema di memoria.

Infatti, non appena è iniziato il medley, l’ex marito di Michelle Hunziker è andato nel panico totale perché si era completamente dimenticato le prime parole del testo. Infatti, in quell’occasione aveva esclamato:

Ma sai che non me la ricordo?

Tuttavia, sembra che Ramazzotti avrebbe dovuto cantare il testo guardando il gobbo il quale però non è partito all’inizio della performance. Alla luce di questo, una volta terminata l’esibizione, l’artista si è lasciato andare ad un duro sfogo con i tecnici che lavorano per la kermesse canora condotta da Amadeus.

Secondo quanto sostiene il cantante, i tecnici lo avrebbero messo in serie difficoltà dato che aveva bisogno dell’ausilio del gobbo. I spettatori hanno potuto assistere alla sfuriata su Primafestival. A documentare lo sfogo dell’artista è stato un video il quale è diventato virale sui social nell’arco di pochissime ore. Nonostante questo piccolo inconveniente, Eros e Ultimo hanno avuto grande successo conquistando il secondo posto della classifica nella serata cover.