Intervista a Giuliana De Sio

Giuliana De Sio e la difficile infanzia con una madre alcoolizzata

La toccante intervista di Giuliana De Sio, che ripercorre la lotta con il Covid e la difficile infanzia trascorsa in una famiglia difficile

Toccante e molto introspettiva l’intervista che Giuliana De Sio, stimata attrice di teatro, televisione e cinema, ha rilasciato ai giornalisti de Il Corriere Della Sera. L’interprete salernitana ha ripercorso non solo la sua carriera, ma anche la sua battaglia contro il Covid e la sua infanzia. Quest’ultima caratterizzata da diversi problemi familiari.

Intervista a Giuliana De Sio

Ha davvero bisogno di pochissime presentazioni Giuliana De Sio, per quanto riguarda la sua carriera da attrice.

Sono innumerevoli le produzioni teatrali, televisive e cinematografiche a cui ha lavorato nell’arco della sua lunghissima carriera. Una carriera costellata di numerosi riconoscimenti e collaborazioni con artisti grandissimi.

Ciò di cui si conosce molto meno, è ovviamente la sua vita privata. Ed è proprio questo argomento che ha deciso di raccontare in una toccante intervista rilasciata al Corriere della Sera.

L’attrice campana ha per esempio raccontato la sua esperienza con il Covid. Si è contagiata a febbraio del 2020, all’inizio della pandemia, quando nessuno, lei compresa, sapeva ancora a cosa si stava andando incontro.

Giuliana ha raccontato del suo ricovero allo Spallanzani, della fila di bare vista in televisione e della solitudine vissuta in quei giorni difficili.

Giuliana De Sio e il rapporto con la madre

Intervista a Giuliana De Sio

Poi Giuliana De Sio ha parlato della sua infanzia e di quella di sua sorella Teresa, altra nota attrice e artista italiana.

La sua, ha spiegato, era una famiglia difficile. Suo padre, uno stimato avvocato, ha abbandonato la famiglia quando lei e Teresa erano ancora due bambine. E proprio da allora sono iniziate le difficoltà di sua madre, che iniziò a combattere la sua infelicità con il bere.

Era una delle donne più infelici che abbia mai conosciuto. Difficile stare vicino a una persona alcolizzata, che oltretutto è tua madre. La mattina era ancora lucida e mi pareva di intravedere in lei una mamma come tante altre, normale. Poi iniziava a bere birra, diventava aggressiva, sgradevole, solitaria, chiusa in sé stessa, e non era più mia madre. Io facevo uno slalom tra i suoi momenti di lucidità e quelli in cui era fuori di testa, per instaurare un possibile rapporto con lei. Il bello e il brutto, li affrontava bevendo.

Intervista a Giuliana De Sio

Per liberarsi di tutto ciò, Giuliana decise di partire e allontanarsi appena ne ha avuto la possibilità, da giovanissima.

La sua partenza, ha spiegato, ha fatto soffrire molto sua madre, ma allo stesso tempo ha permesso a lei di spiccare il volo e di salvarsi.