Bogdanov Igor e Grichka

Igor e Grichka Bogdanoff: i gemelli si sono spenti a causa del Covid

Igor e Grichka Bogdanov morti a distanza di una settimana l'uno dall'altro, i gemelli si erano rifiutati di vaccinarsi

Nel corso delle ultime ore è giunta una notizia riguardante Igor e Grichka Bogdanoff che hanno lasciato il mondo del web senza parole. Di recente i gemelli si sono spenti a causa del Coronavirus: prima Grichka e a distanza di una settimana anche Igor. Scopriamo insieme cosa è successo nel dettaglio.

Igor e Grichka Bogdanoff morti a causa di Covid-19. I due gemelli si sono spenti uno a distanza di una settimana dall’altro. Nella giornata di ieri 3 gennaio 2022 è venuto a mancare Igor il quale aveva 72 anni.

Bogdanov Igor e Grichka

Senza alcuna ombra di dubbio, Igor e Grichka Bogdanoff erano due dei personaggi più amati e stimati in Francia. Precedentemente, dopo aver effettuato un tampone, i gemelli sono risultati positivi al Coronavirus e, a causa delle loro gravi condizioni, erano stati ricoverati in terapia intensiva.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Igor Bogdanoff (@bogdanoffi)

Nonostante i vari tentativi di mantenerli in vita, le icone francesi non ce l’hanno fatta. Infatti Igor e Grichka sono deceduti a pochi giorni di distanza l’uno dall’altro. L’annuncio della loro morte è arrivato dal loro agente il quale ha diffuso un messaggio di addio per Igor. Queste sono state le sue parole:

In pace e amore, circondato dai suoi figli e dalla sua famiglia, Igor Bogdanoff è andato alla luce lunedì 3 gennaio 2022.

I gemelli Igor e Grichka Bogdanoff avevano deciso di non vaccinarsi contro il Covid-19. Lucy Ferry, filosofo, ex ministro della gioventù e amico dei fratelli, si è espresso in merito a questa scelta. Queste sono state le sue dichiarazioni:

Ne abbiamo parlato di nuovo al telefono meno di tre settimane fa, quando tutto andava bene per loro.

I gemelli, pensavano che a proteggerli era il loro stile di vita. Purtroppo anche l’età avanzata dei due a contribuito ad aggravare le loro condizioni di salute. Ancora una volta, Ferry spiega:

Grichka, come Igor, non era un no vax nel senso generale del termine. Erano no vax per se stessi. Gli ho detto che era grottesco. Se hanno fatto questa scelta, è perché pensavano che il loro stile di vita li proteggesse – e ha aggiunto –. Essendo molto atletici, senza un grammo di grasso, hanno creduto che il vaccino fosse più pericoloso del virus. Non si sono mai ammalati negli ultimi anni. Solo che, a 72 anni, il sistema immunitario non è più efficiente come prima.