paola ricoverata

Paola Caruso ricoverata in ospedale: “Dopo la disgrazia di mio figlio, non mi sono mai ripresa!”

Paola Caruso a causa del momento difficile che sta vivendo con il figlio, ha avuto un crollo: è stata ricoverata in ospedale

Una notizia davvero triste è quella che Paola Caruso ha voluto dare sui social in queste ultime ore. Probabilmente a causa di un malore improvviso, ha avuto bisogno di un trasporto d’urgenza in ospedale ed anche di un ricovero. Al momento però non è ancora entrata nel dettaglio su cosa le sia successo.

paola ricoverata

Nella giornata di ieri martedì 3 gennaio, l’ex Bonas di Avanti un Altro è tornata sui social e con un storia ha mostrato una sua foto dall’ospedale.

Solo poche settimane fa, dopo un lungo mese di assenza dai social, Paola Caruso era tornata su Instagram per spiegare che stava vivendo un momento difficile con il figlio. Non è entrata nel dettaglio della situazione.

Però ha spiegato che durante una vacanza a Sharm el Sheik è dovuta tornare d’urgenza in Italia. Ora il piccolo si sta sottoponendo a delle terapie in ospedale e lei ovviamente, ha avuto un crollo a causa di questo anno difficile. La show girl, sul ricovero, ha scritto:

paola ricoverata

Dalla disgrazia di Michele non mi sono mai ripresa, il mio corpo ha avuto un trauma troppo grande. Ho cercato di essere forte per mio figlio che ha solo me.

Ho passato il periodo troppo brutto, anzi il più brutto della mia vita e ancora continua. Ma sono umana e stavolta sono crollata

La condizione del figlio di Paola Caruso

Paola Caruso non ha mai spiegato cosa sia accaduto al figlio Michele. L’unica cosa che ha detto, è che si sta sottoponendo a delle terapia e che la situazione è delicata. In un video, nel raccontare l’accaduto, ha raccontato:

Non sto più pubblicando sui miei social per una ragione molto importante. Eravamo a Sharm con mio figlio e siamo dovuti rientrare in Italia d’urgenza per una disgrazia che è successa a Michele.

paola ricoverata

È un mese che facciamo accertamenti e terapia e faremo molta terapia per tanto tempo. Per ora non me la sento di dire di più perché ci sono delle azioni in corso, sono successe delle cose gravissime.