goria amedeo

Paura per Amedeo Goria e la sua fidanzata: “Hanno bussato, poi è stato spaventoso”

Il noto giornalista e la sua fidanzata, Vera Miales, sono stati protagonisti di una disavventura mentre si trovavano in Costa Azzurra

Ai microfoni della trasmissione radiofonica di RTL 102.5 Trends & Celebrities, Amedeo Goria ha raccontato la brutta disavventura in cui è stato protagonista insieme alla sua fidanzata, Vera Miales. La coppia, mentre era in vacanza in Costa Azzura, ha passato dei momenti di vero terrore.

goria amedeo

Amedeo Goria, ai microfoni di Trends & Celebrities, nota trasmissione di RTL.5, ha raccontato la triste disavventura in cui è stato coinvolto insieme alla sua fidanzata. Stando alle parole del noto giornalista, la coppia sarebbe stata vittima di alcuni malviventi. Questo è stato il racconto dell’ex marito di Maria Teresa Ruta:

Lei dormiva in auto e anch’io avevo molto sonno. Così, ci siamo fermati sciaguratamente lì e non in un autogrill. A un certo punto, al finestrino di Vera ha bussato una persona che diceva ‘Police’. Io mi sono svegliato e per un attimo ho pensato di suonare il clacson e inserire la prima, sperando di destare gli altri camionisti, ma non sapevo se si trattasse veramente di poliziotti.

noto giornalista

Il racconto della brutta disavventura vissuta da Amedeo Goria e la fidanzata Vera Miales

Presentandosi dunque come poliziotti, i malviventi hanno chiesto i documenti alla fidanzata del giornalista. In seguito, hanno pensato di sgonfiare una ruota della macchina. Queste le parole a riguardo di Amedeo:

ex marito maria teresa ruta

Li aveva in borsa e, non appena l’ha afferrata, una mano furtiva gliel’ha strappata via. Conteneva documenti, soldi e smartphone. Oltre al danno e agli oggetti sottratti, ci si sente violati. Anche solo il pensiero di dover recuperare tutti quei documenti ci ha rovinato la vacanza. Siamo tornati dopo 6 giorni.

papà guenda goria

Ma non è finita qui. Qualche giorno dopo la disavventura, un amico di Vera Miales ha contattato la giovane dicendo che il suo telefono era stato rintracciato a Parigi. Queste le parole del giornalista:

Pochi giorni fa, un suo amico le ha segnalato che il suo telefonino è stato acceso per qualche breve secondo a Parigi. Dopo questo episodio, ho sporto denuncia alla polizia francese, che l’ha trasmessa a quella italiana. C’era qualche centinaio di euro nella borsa di Vera, ma le autorità ci hanno spiegato che in questi casi i documenti vengono stracciati o buttati via. Al limite si può usare il telefonino per recuperarne qualche componente.