Il salvataggio di Koda

“L’ho tirato fuori dal cassonetto, tremava. Poi ho guardato i suoi occhi e…”, il racconto di un agente di Polizia

Il salvataggio del povero Koda, un cucciolo gettato nel cassonetto della spazzatura di un centro commerciale

La storia di Koda dimostra, ancora un volta, quanto possa essere crudele l’essere umano. Ci chiediamo sempre come una persona riesca a fare del male ad un povero cane indifeso. Purtroppo, questi episodi sono ormai all’ordine del giorno. La vicenda in questione arriva dalla Pennsylvania, precisamente dal comune di Carlisle.

Il salvataggio di Koda
Credit: ABC 27

Un giorno è arrivata una chiamata alla caserma di polizia, riguardo un cane in un cassonetto di un centro commerciale. Quando gli agenti si sono recati sul posto, sono rimasti sconvolti dalla scena. Un povero cucciolo, malnutrito e tremante, era stato gettato nel bidone della spazzatura.

In varie parti del corpo non aveva più il pelo e per diversi giorni, intrappolato in quel buco infernale, aveva mangiato spazzatura.

Il bidone era troppo alto, non poteva essere entrato da solo. Qualche mostro, probabilmente il suo ex proprietario, aveva deciso di sbarazzarsi di lui nel modo più meschino e codardo che abbiamo mai visto. Probabilmente, ha pensato che nessuno lo avrebbe mai trovato e che in pochi giorni, sarebbe morto.

Il salvataggio di Koda
Credit: ABC 27

Così inizia a raccontare l’agente di polizia Josh Mulhollan.

Ero infuriato. L’ho tirato fuori dal cassonetto e ho guardato i suoi occhi tristi e sofferenti. Il mio cuore si è fatto piccolo piccolo. Dopo averlo messo al sicuro, ho pensato di fare due telefonate. Prima ho chiamato la Humane Society, per chiedere aiuto ai volontari e poi ho chiamato mia moglie Kristen.

Il poliziotto ha chiesto aiuto ai volontari dell’associazione del posto, per valutare le condizioni di salute dell’animale e per indagare sul suo passato. Poi ha chiamato sua moglie, raccontandole l’esperienza e confessandole che gli sarebbe piaciuto regalare una seconda possibilità di vita a quel povero amico a quattro zampe.

L’adozione di Koda

Il salvataggio di Koda
Credit: ABC 27

Continuava a guardarmi con quegli occhi e io non riuscivo a dire di no. Non potevo abbandonarlo. I volontari mi hanno detto, dopo una visita dal veterinario, che tuttavia stava bene. Aveva solo bisogno di riprendere peso e di superare il trauma dell’abbandono.

Credit video: MAI PM – YouTube

Dopo aver convinto sua moglie, Josh ha adottato il cucciolo di 11 mesi e ha deciso di chiamarlo Koda. Dal ritrovamento, è passata una sola settimana e il cane sta decisamente meglio! Ha instaurato con il suo novo papà, un legame speciale e grazie a lui, potrà finalmente essere felice.

Un abbandono è sempre un abbandono

Un abbandono è sempre un abbandono

Golden Retriever si nasconde durante un temporale: guardate cosa fa il bambino quando capisce che ha paura

Golden Retriever si nasconde durante un temporale: guardate cosa fa il bambino quando capisce che ha paura

Come sorprendersi delle cose più semplici, che gesto

Come sorprendersi delle cose più semplici, che gesto

Se vedete il vostro animale domestico facendo così portatelo subito dal veterinario

Se vedete il vostro animale domestico facendo così portatelo subito dal veterinario

Hermosa, la pitbull dagli occhi dolci

Hermosa, la pitbull dagli occhi dolci

La donna è stata vista più volte avvicinandosi agli animali randagi nella discarica. Cosa faceva

La donna è stata vista più volte avvicinandosi agli animali randagi nella discarica. Cosa faceva

Nessuno voleva Ivor perché era disobbediente ma il povero cane era sordo

Nessuno voleva Ivor perché era disobbediente ma il povero cane era sordo