Morto Aaron Carter

Aaron Carter: bombolette di aria compresse e pillole rinvenute nella sua casa

La Polizia californiana ha reso noti alcuni dettagli agghiaccianti trovati nel luogo del decesso di Aaron Carter

Sono passati quattro giorni da quando l’America e il mondo della musica in generale hanno appreso la notizia della scomparsa di Aaron Carter. Oggi, sulla dipartita del cantante e attore, sono stati resi noti alcuni dettagli riguardo al suo decesso e al luogo in cui è stato rivenuto il suo corpo senza vita.

Morto Aaron Carter

Il nome di Aaron Carter era molto noto in tutti gli Stati Uniti d’America. Nonostante avesse l’etichetta di fratello di Nick Carter, star dei Backstreet Boys, anche lui era riuscito ad avere un discreto successo sia nel mondo della musica che come attore.

Il 34enne però ha vissuto anche molti momenti difficili nella sua vita, dovuti soprattutto alla dipendenza di sostanze stupefacenti. Condizioni dalla quale aveva più volte provato ad uscire, senza però mai arrivare ad un risultato positivo.

Alla fine, come ha spiegato anche Nick Carter nel suo lungo post di addio al fratellino Aaron, i problemi mentali e le droghe hanno avuto la meglio sulla popstar e lo hanno portato via a soli 34 anni.

A trovare il corpo senza vita di Aaron, nella vasca da bagno della sua villa di Lancaster, in California, al mattino dello scorso sabato 5 novembre, è stata la sua governante. La stessa che ha poi avvertito le autorità.

Come è morto Aaron Carter

Morto Aaron Carter

Sebbene non siano ancora state rese note le ufficiali cause del decesso di Carter, la Polizia ha rilasciato delle dichiarazioni riguardo a quanto rinvenuto nella casa del cantante e attore.

L’ultima volta che gli agenti lo hanno visto in vita è stata la sera di venerdì. Carter li aveva mandati via perché non voleva essere disturbato, ma a detta dei poliziotti sembrava in buona forma.

Poi qualche ora più tardi, il mattino successivo, è andata come tutti sanno.

Morto Aaron Carter

Sul luogo del decesso di Aaron gli agenti hanno rinvenuto diverse confezioni di pillole, perlopiù farmaci contenenti oppioidi, e diverse bombolette di aria compressa, utilizzate verisimilmente dalla star per stordirsi.

Nel frattempo continuano ad apparire sul web centinaia e centinaia di messaggi di cordoglio dedicati all’artista. Un momento molto toccante è arrivato anche durante l’ultimo concerto a Londra dei Backstreet Boys di suo fratello Nick.