Fabio Pedretti muore a 24 anni

Addio al runner 24enne Fabio Pedretti, morto durante una corsa il giorno del suo compleanno

Lutto nel mondo sportivo, per la morte di Fabio Pedretti: si è spento il giorno del suo compleanno, a 24 anni, durante una competizione

Fabio Pedretti è morto all’età di 24 anni, il giorno del suo compleanno. Il runner di Gardone Valtrompia (Brescia) stava partecipando alla gara di corsa notturna della settima edizione dell’Uno di Monticelli, a Franciacorta, quando ha accusato un malore improvviso.

Secondo le notizie riportate e le testimonianze delle persone che hanno assistito alla tragica scena, il runner 24enne si è accasciato a terra mentre correva e non si è più rialzato. Inutile ogni tentativo di soccorso, il suo cuore non ha mai ripreso a battere.

Fabio Pedretti muore a 24 anni
Foto: New Athletics Sulzano ASD

Un dolore inaspettato, quello che ha travolto i familiari e tutti coloro che lo conoscevano e lo amavano. Tante le foto di Fabio Pedretti apparse sul web, accompagnate da post di addio e messaggi di cordoglio per la sua famiglia.

Fabio Pedretti muore a 24 anni
Foto: New Athletics Sulzano ASD

I messaggi di addio per Fabio Pedretti

Anche la sua squadra di corsa, la New Athletics Sulzano, ha voluto pubblicare uno straziante post, per salutare il giovane 24enne e per stringersi al dolore dei suoi parenti:

Purtroppo non ce l’ha fatta a vincere la gara più importante. Il giorno del suo 24° compleanno durante gli ultimi km di una corsa podistica, nonostante fosse allenato con tutte le visite mediche fatte e persino seguito negli allenamenti non lasciando quindi nulla al caso, il cuore di Fabio ha smesso di battere e non si è più ripreso. Tempestivo l’intervento da parte dei compagni di gara e degli organi competenti, ma purtroppo il destino aveva per lui già deciso. Siamo vicini alla famiglia in questa incomprensibile tragedia. Vogliamo ricordarlo cosi, sempre sorridente pieno di entusiasmo e voglia di fare… Ciao Fabio.

Fabio Pedretti muore a 24 anni
Foto: New Athletics Sulzano ASD

Un altro pensiero è arrivato da coloro che hanno organizzato la competizione, che si sono detti increduli per quanto accaduto e che hanno voluto mandare alla famiglia le più sincere condoglianze:

Sgomenti, increduli e affranti di fronte alle tragedie inspiegabili della vita. Ci stringiamo con discrezione attorno alla famiglia di Fabio ed alla gloriosa società New Athletic Sulzano. Che la Terra ti sia lieve, Amico Runner.