Alexander Albon appendicite

Alexander Albon, campione di Formula 1, intubato durante il GP di Monza

Alexander Albon aveva dato forfait per problemi all'appendicite. Dopo l'intervento di rimozione, ha avuto delle gravi complicazioni

Nello scorso week end, centinaia di migliaia di persone si sono riunite a Monza, per l’annuale appuntamento con la gara di Formula 1 sul noto circuito italiano. Una festa per tutti, tranne che per uno, il pilota della Williams Alexander Albon, che poco prima delle qualifiche si è dovuto ritirare per un problema all’appendicite. Dopo l’intervento, le sue condizioni sono peggiorante in modo anomalo.

Alexander Albon appendicite

Come ogni anno, anche quest’anno centinaia di migliaia di persone hanno raggiunto il circuito di Monza per l’appuntamento con la Formula 1.

C’era grande attesa per le Ferrari di Leclerc e Sainz. Ma un po’ per la bravura del pilota Red Bull Verstappen, un po’ per la safety car che ha concluso la gara davanti a tutte le auto, la festa è stata vissuta soltanto a metà.

Festa che, invece, non è iniziata affatto per la scuderia della Williams e per il suo pilota, Alexander Albon.

Poco prima delle qualifiche del sabato, la scuderia inglese aveva fatto sapere che il proprio pilota aveva accusato un problema all’appendicite e che non avrebbe potuto concludere il week end a bordo della sua monoposto.

Immediato il trasporto all’ospedale San Gerardo, dove i medici lo hanno sottoposto al più classico degli interventi per la rimozione dell’appendicite.

Complicazioni per Alexander Albon

Alexander Albon appendicite

Quello che doveva essere un intervento semplicissimo, è diventato per Alexander Albon un incubo. A spiegare cosa è successo, ci ha pensato la stessa Williams in una nota ufficiale:

Alex ha sofferto di complicazioni anestetiche postoperatorie impreviste che hanno portato a insufficienza respiratoria. Una complicanza nota ma non comune. È stato reintubato e trasferito in terapia intensiva per il supporto. Ha fatto ottimi progressi durante la notte ed è stato in grado di essere rimosso dalla ventilazione meccanica ieri mattina.

Ora, spiega ancora la scuderia, le condizioni del pilota sono stabili e si sta pian piano riprendendo del tutto. Presto, di questo passo, Albon potrà tornare a casa dalla sua famiglia.

Alexander Albon appendicite

L’obiettivo, sia della casa costruttrice che del campione, è quello di tornare disponibile per la gara di Singapore. L’evento sportivo si terrà in terra asiatica dal venerdì 30 settembre (prove libere) alla domenica 2 ottobre (gara).