Anziano che viveva in condizioni terribili

Anziano viveva in condizioni terribili: è stato adottato dai suoi vicini

Un anziano viveva da solo in condizioni disperate. Poi arrivano i suoi vicini e se ne prendono cura

Un anziano di 78 anni viveva in casa sua da solo e in condizioni terribili, senza elettricità e senza acqua calda. Un giorno, i suoi vicini di casa sono giunti dinanzi al suo portone riservandoli una bella sorpresa. Essi stessi hanno deciso di adottare il povero anziano, ristrutturandoli la casa e restituendoli una nuova vita.

Non è un caso raro. Purtroppo si tratta di qualcosa che accade più spesso di quanto vorremmo. Numerose sono le persone anziane in tutto il mondo che vengono abbandonate dai propri affetti. Questa è la commovente storia di Roberto che, grazie ai suoi vicini, è tornato a sorridere e ad avere una vita dignitosa.

Roberto ha 78 anni e viveva in solitudine in un quartiere di San Paolo, in Brasile. La sua casa era in condizioni terribili: priva di luce, di un vero bagno, dei mobili e del letto.

Si tratta di una casa completamente abbandonata sprovvista anche di acqua calda. Infatti l’uomo faceva la doccia con acqua fredda e dormiva sul divano.

Quando i vicini di casa di Roberto sono venuti alla scoperta della sua attuale situazione, si sono rimboccati le maniche e hanno deciso di aiutarlo. Tutti insieme, hanno organizzato una colletta in beneficenza di Roberto e della sua casa. Infatti, grazie ai guadagni ottenuti, la vita dell’uomo è cambiata.

Bagno

I suoi vicini di quartiere hanno trasformato la sua vecchia casa in un posto accogliente. Il bagno, che precedentemente era un disastro, ora è in condizioni perfette. Lo stesso lavoro è stato fatto con la cucina alla quale hanno aggiunto numerosi elettrodomestici: dal frigorifero al forno a microonde.

Cucina nuova

Anche l’area del soggiorno appare del tutto rivoluzionata. Al suo interno hanno inserito un televisore del tutto moderno, oltre a un comodo e bellissimo divano. Dunque, Roberto ora potrà finalmente trascorrere le sue serate senza più sentire freddo.

Gesti come questi accadono quando ognuno di noi compie buone azioni per aiutare l’altro, anche solo con ciò che si ha a portata di mano. Per questo motivo, quello che è successo a Roberto è il risultato di un grande lavoro di squadra e frutto dell’amore.

Terremoto di magnitudo 4.2 in Svizzera, avvertito anche nel Nord Italia

Spadafora, 800 euro a novembre per palestre e piscine chiuse

Incidente a Genova, auto travolge 4 ragazze: una è incinta

Il disperato appello di Clotilde, agente di polizia penitenziaria

Che fine ha fatto Kate Fretti, la fidanzata di Marco Simoncelli

Giuseppe Conte ha firmato il nuovo DPCM: chiusura bar, ristoranti e locali alle 18

La lettera di auguri per il ventesimo compleanno di Denise Pipitone