Bimbo di 3 anni muore per un virus rarissimo

Bimbo di 3 anni muore per un virus rarissimo, era in vacanza in Trentino

Ecco cosa è successo al piccolo

Tragedia in Trentino, dove una famiglia si trovava in vacanza. Il bimbo di 3 anni muore per un virus rarissimo: il piccolo ha cominciato ad avvertire i primi malori mentre si trovava in villeggiatura. La situazione poi è peggiorata improvvisamente, tanto da dover ricorrere a cure specialistiche, ma non c’è stato niente da fare.

Tragedia in Trentino
Fonte foto da Pixabay

Il piccolo si trovava in vacanza con la famiglia in Trentino, quando ha iniziato a stare male. I genitori sono subito intervenuti portandolo dal medico per capire cosa avesse, ma le sue condizioni di salute improvvisamente si sono aggravate.

Il bambino, che con la sua famiglia viveva nella città di Domodossola, si chiamava Alessio Parravicini e aveva solo 3 anni. La morte è sopravvenuta in seguito al contagio con un virus considerato davvero molto raro, che però non gli ha dato scampo.

Alessio Parravicini era in Trentino Alto Adige insieme a mamma, papà e alla sorellina. Un malore improvviso, poi il ricovero al pronto soccorso nella Regione dove la famiglia aveva deciso di trascorrere le vacanze. In seguito all’aggravamento delle sue condizioni di salute, il bambino è stato trasferito a Milano.

Nella giornata di venerdì 13 agosto il bambino, che a settembre avrebbe dovuto cominciare la scuola materna, è venuto a mancare. I sanitari non hanno potuto fare nulla per salvare la vita al piccolo bambino, che ora è diventato un angelo ed è volato in cielo.

Alessio Parravicini
Fonte foto da Pixabay

Bimbo di 3 anni muore, la comunità è in lutto

La comunità di Domodossola e la comunità della città trentina dove era ospite con la famiglia sono in lutto per la terribile tragedia.

Bimbo di 3 anni muore per un virus rarissimo
Fonte foto da Pixabay

Secondo quanto riportato da fonti mediche, il bambino è stato contagiato con un virus davvero molto raro. La diagnosi però potrà essere confermata solamente dall’autopsia che è stata già disposta per chiarire le cause del decesso del bambino di soli 3 anni.