blocco note

Bonus Io Studio: che cos’è e come farne richiesta

Io Studio è la nuova misura introdotta dal Ministero dell'Istruzione: ecco in che cosa consiste e come avanzare domanda

Per il potenziamento del Diritto allo Studio e il contrasto alla dispersione scolastica, il Governo promuove Io Studio. Il Ministero dell’Istruzione ha elaborato tale misura, dedicata agli studenti delle scuole superiori con reddito basso.

Io Studio: i beneficiari

computer

Le autorità competenti hanno individuato gli effettivi beneficiari dalle rispettive Regioni mediante Bando apposito o anche sulla base di graduatorie preesistenti e dirette all’erogazione di somme analoghe.

Scadenza il 31 marzo 2021

matita

Il Fondo unico per il Diritto allo Studio è riservato ai nuclei familiari degli studenti beneficiari trasmessi, presso qualsiasi Ufficio Postale del territorio nazionale, in tutte le Regioni, ad eccezione di Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta. Per ciascun studente ritenuto meritevole, in riferimento all’anno scolastico 2019/2020, il termine ultimo per eseguire la riscossione è stato fissato al giorno 31 marzo 2021.

Chi ne detiene il diritto è chiamato a recarsi presso qualunque Ufficio Postale senza necessità di esibire o utilizzare la Carta dello Studente IoStudio. Difatti, è sufficiente richiedere di procedere all’incasso di un “Bonifico domiciliato”, erogato dal Ministero dell’Istruzione, all’operatore di sportello.

I documenti necessari

studio

Nel caso dei fruitori con meno di 18 anni occorre che un genitore esercitante la responsabilità (o chi ne fa le veci) si rechi in Ufficio Postale munito di: copie originali del proprio documento di identità e codice fiscale; copie originali del documento di identità attualmente valido e del codice fiscale del beneficiario della borsa di studio; copia della dichiarazione sostitutiva debitamente compilata, da sottoscrivere esclusivamente dinanzi all’addetto dell’ufficio postale.

Io Studio: il fine della dichiarazione sostitutiva

scrivere

La dichiarazione sostitutiva occorre per auto-enunciare l’idoneità ad esercitare l’atto di riscossione della somma corrisposta, in qualità di soggetto avente la responsabilità genitoriale. Per accertare la rappresentanza legale e, pertanto, l’idoneità alla riscossione, è essenziale presentare a sportello, in copia autentica, il pronunciamento di nomina dell’eventuale tutore/curatore. Gli studenti beneficiari maggiorenni hanno la facoltà di avanzare direttamente richiesta. Non sono ammesse deleghe a ulteriori soggetti.

Phillip Herron, padre single si toglie la vita perché solo 5 euro sul conto

Phillip Herron, padre single si toglie la vita perché solo 5 euro sul conto

Eitan, bimbo sopravvissuto al Mottarone: zia e nonno si contendono l'affidamento

Eitan, bimbo sopravvissuto al Mottarone: zia e nonno si contendono l'affidamento

Ilaria Parimbelli, morta la ragazza di 26 anni malata da tempo

Ilaria Parimbelli, morta la ragazza di 26 anni malata da tempo

Il dramma di Kathy Griffin: "Ho un tumore al primo stadio"

Il dramma di Kathy Griffin: "Ho un tumore al primo stadio"

La nonna denuncia la scomparsa del piccolo Kache Wallis, ma alla fine viene ritrovato senza vita dentro la scatola dei giochi

La nonna denuncia la scomparsa del piccolo Kache Wallis, ma alla fine viene ritrovato senza vita dentro la scatola dei giochi

Samuele Freddi, morto in casa a 20 anni: disposta l'autopsia

Samuele Freddi, morto in casa a 20 anni: disposta l'autopsia

I risultati dell'autopsia di Santina Adamo

I risultati dell'autopsia di Santina Adamo