Calcio a lutto per la morte di Gino Maldera

Calcio a lutto per la morte di Gino Maldera, difensore del Milan campione d’Europa del 1969

Gino Maldera si è spento nella sua Milano all'età di 75 anni: una carriera da calciatore importante e vittoriosa la sua. Calcio a lutto

Il mondo del calcio italiano e soprattutto la famiglia del Milan, piangono la morte di Gino Maldera. Ha giocato e vinto molto negli anni ’60, per poi allenare le squadre giovanili negli anni ’80. La squadra rossonera lo ha ricordato con commozione sul proprio account Twitter, pubblicando una nota carica di dolore e cordoglio.

Calcio a lutto per la morte di Gino Maldera

La stagione del Milan sta procedendo a gonfie vele. Sebbene abbia avuto un inizio malevolo in Champions, in campionato resta ancora imbattuto e primo in classifica, a pari punti con il Napoli.

Nella squadra sembra ritrovato lo spirito vincente di un tempo. Quello che ha portato i rossoneri di Milano a vincere decine e decine di trofei. Proprio su qualcuno di quei trofei prestigiosissimi, c’è grande la firma di Luigi Maldera.

Gino, così rinominato da tutti, ha avuto una gloriosa carriera da calciatore. Poi ha tentato la strada da allenatore, ma non è mai andato oltre le squadre giovanili, che gli hanno dato comunque grandi soddisfazioni.

È morto all’età di 75 anni nella sua Milano, città che è diventata la sua casa e che tante soddisfazioni gli ha dato.

La carriera di Gino Maldera

Calcio a lutto per la morte di Gino Maldera

Gino Maldera era nato a Corato, in Puglia, il 19 gennaio del 1946. Ben presto ha dovuto lasciare la sua patria per inseguire il sogno di diventare calciatore.

È il Milan a notarlo e a portarlo nelle giovanili, dove il forte difensore ha avuto modo di formarsi e di diventare pronto per una carriera da professionista.

Dopo un paio di stagioni in prestito, torna al Milan nel 1968 e vince subito la Coppa dei Campioni. Era il grande Milan guidato da Nereo Rocco, capace di vincere anche la Coppa Intercontinentale. La sua avventura, fortunatissima, al Milan, finisce nel 1971, ma gioca fino al 1982 in altre squadre ottenendo altri grandi risultati.

Calcio a lutto per la morte di Gino Maldera

Successivamente ha tentato la carriera da allenatore, tornando al Milan, guidando diverse compagini delle giovanili.

Proprio la squadra rossonera, appresa la notizia della sua morte, ha voluto ricordarlo con un commovente post su Twitter:

Gino Maldera sarà sempre nel cuore di tutti i rossoneri: figura di riferimento del Milan della fine degli anni ’60 e colonna del gruppo storico del Patròn Rocco. È con tanta commozione che tutto il Milan si stringe alla famiglia rossonera dei Maldera nel momento del dolore.

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"