anna samantha

Caso Samantha Migliore, la testimonianza di un’altra cliente di Pamela Andress

Caso Samantha Migliore, il racconto di un'altra donna che si è sottoposta allo stesso trattamento con Pamela Andress

Sul caso di Samantha Migliore, gli inquirenti stanno ancora lavorando per capire come stanno davvero i fatti. Un’altra cliente di Pamela Andress, la donna accusata dell’omicidio della giovane mamma, in un’intervista a Pomeriggio 5, ha voluto raccontare anche il suo calvario.

anna samantha
CREDIT: MEDIASET

Una vicenda straziante, che ovviamente ha ancora dei punti da chiarire. Il racconto di questa signora può aiutare gli inquirenti ad avere un quadro completo della situazione.

La donna, chiamata Anna, intervista nel programma, ha raccontato di essersi sottoposta a quel trattamento diversi anni fa. Tuttavia, dal 2013 è costretta a fare delle visite semestrali, per controllare che non abbia un tumore. Ha dichiarato:

Anche io come tante altre donne sono finita in questo calvario. L’ho conosciuta tramite un’altra amica che aveva fatto un intervento al seno e da incosciente mi sono fidata. Esattamente 19 anni fa ed ho speso ben 2 milioni di lire, in nero.

anna samantha
CREDIT: FACEBOOK

Quando è entrata in casa, mi ha subito detto di mettere le boccette in frigo. Ha preso le siringhe e mi ha iniettato nel seno un liquido, che io credevo si sarebbe assorbito nell’arco di 6 mesi. E invece ho sentito un dolore terribile… una scossa che mi è arrivata al cervello.

Dal 2013 sono costretta a fare risonanze, tac e visite specialistiche ogni 6 mesi per il silicone che mi ha iniettato la signora Pamela. Con il problema che mi ha causato non posso avere la certezza di non avere tumori, essendo recidiva di questa malattia, è un problema. Non ho denunciato perché non conoscevo nemmeno il suo vero nome, non sapevo come rintracciarla.

Caso Samantha Migliore, l’accaduto

Il dramma di questa giovane mamma di soli 35 anni, è iniziato lo scorso 21 aprile, nella sua abitazione a Maranello. Pamela Andress la stava sottoponendo ad un trattamento al seno, ma dopo le iniezioni la donna ha iniziato a stare male.

Il marito ha lanciato in fretta l’allarme ai sanitari, ma arrivati nella casa per lei non c’era più nulla da fare. La signora accusata ora di morte in conseguenza di altro reato, è fuggita via con la scusa di una telefonata.

anna samantha
CREDIT: FACEBOOK

Dall’autopsia purtroppo è emerso che nel sangue di Samantha Migliore c’era una quantità davvero elevata di silicone. Probabilmente è entrato nelle vene, dopo la rottura di un vaso sanguigno. Anche in ospedale, i medici non avrebbero potuto fare nulla per salvarla.

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"