Trovata morta Caterina Mallardo

Caterina Mallardo trovata senza vita nella sua abitazione: tragedia a Gugliano

Caterina Mallardo trovata senza vita nella sua abitazione, lascia il marito e due figli. Nessuno riesce a darsi pace

Una notizia straziante quella che arriva da Giuliano, un comune in provincia di Napoli. Una donna di soli 44 anni, di nome Caterina Mallardo, è stata trovata senza vita all’interno della sua abitazione.

Trovata morta Caterina Mallardo

Nessuno avrebbe mai immaginato che se ne sarebbe andata in modo così improvviso ed inaspettato. La famiglia, gli amici e tutti coloro che la conoscevano sono sconvolti da quanto accaduto e non riescono a darsi pace.

Sul posto sono arrivati anche gli operatori sanitari del 118, ma non ho potuto far nulla per Caterina Mallardo, se non dichiarare la sua morte. I soccorritori hanno cercato di rianimarla, ma il suo cuore non ha mai ripreso a battere. La donna di 44 anni lascia un marito di nome Paolo e due figli.

Trovata morta Caterina Mallardo

Ieri, mercoledì 23 febbraio, è stato celebrato l’ultimo addio alla donna, moglie e mamma. La funzione funebre si è tenuta nella chiesa San Giovanni Evangelista di Giugliano.

Tantissime persone hanno voluto dirle addio, anche con molti post sui social network, accompagnati dalle sue foto.

Da una prima ricostruzione dei fatti e le prime notizie riportate, sembrerebbe che Caterina Mallardo sia morta a causa di una commozione cerebrale. Nessuno si aspettava che la donna di 44 anni sarebbe morta, nessuno si aspettava di trovare il suo corpo senza vita all’interno dell’abitazione.

Trovata morta Caterina Mallardo

Caterina lascia nel dolore suo marito, i suoi due figli Francesco e Maria Rachele, sua sorella Mena, i suoi suoceri, i suoi cognati, tutti i suoi nipoti e i tanti amici che la conoscevano .

Hai sconvolto tutti… Non si può morire così all’improvviso, che la terra ti sia lieve, veglia sui tuoi figli.

Ti dedico questa canzone, non ti dimenticherò mai, sei stata per me la mia prima collega di lavoro. Il tuo sorriso, la tua spontaneità nel non farmi sentire il disagio del mio primo giorno di lavoro, sempre sorridente, sempre pronta a voler aiutare. Ricordo benissimo quando ti sei fatta in quattro per mio figlio, era così piccolo. Ti voglio bene. Ti porterò per sempre nel mio cuore.