Yara Gambirasio sorridente

Colpo di scena nel processo per la morte di Yara Gambirasio: la decisione della Cassazione spiazza tutti

La Corte di Cassazione prende una decisione a sorpresa sul caso di Yara Gambirasio

La Corte di Cassazione coglie tutti alla sprovvista, riguardo il pronunciamento sull’omicidio della povera Yara Gambirasio, la tredicenne di Brembate. Gli ermellini accolgono, infatti, le richieste avanzate dagli avvocati difensori di Massimo Bossetti, condannato in via definitiva per l’accaduto.

Yara Gambirasio: ordinanze annullate con rinvio

Primo piano Yara Gambirasio

I giudici hanno preso una posizione destinata sicuramente a far discutere, annullando con rinvio le ordinanze mediante cui la Corte d’Assise di Bergamo aveva respinto la domanda dei legali Paolo Campirini e Claudio Salvagni di accedere ai reperti. Il giudice non aveva allora ritenuto fondati i motivi a corredo e, quindi, considerava inammissibile l’azione.

Massimo Bossetti torna a sperare nella revisione

Fermo Massimo Bossetti

Adesso si torna a Bergamo e altri giudici avranno il delicato compito di esprimersi sulla possibilità che la difesa abbia o meno modo di accedere ai reperti – tra cui gli abiti della vittima e 54 campioni di Dna – sui quali si è formulato il pronunciamento della condanna a carico di Massimo Bossetti, per l’omicidio di Yara Gambirasio.

L’uomo è così spinto a sperare in una revisione ulteriore del procedimento, che lo ha condotto fin dietro le sbarre. Attualmente è detenuto presso il carcere di Bollate, in provincia di Milano,

Nel 2018 la condanna definitiva all’ergastolo

Yara Gambirasio profilo

Gli avvocati del muratore di Mapello sono, infatti, alla ricerca di nuovi elementi affinché sia accordata, dalle autorità in materia, la revisione del processo, che si è concluso ormai tre anni fa, nel 2018, con la definitiva condanna all’ergastolo per Bossetti, giudicato responsabile delle atroci violenze commesse su Yara Gambirasio, scomparsa da Brembate di Sopra, il paese della Bergamasca dove viveva, il 26 novembre 2010 e poi ritrovata a distanza di tre mesi, in un campo della zona.

Yara Gambirasio: la Corte d’Assise di Bergamo chiamata nuovamente in causa

Yara Gambirasio che sorride

In seguito al deposito delle motivazioni, da parte della Corte di Cassazione, la Corte d’Assise di Bergamo sarà chiamata ad esaminare nuovamente l’istanza dei difensori.

Delitto di Novi Ligure, Erika e Omar sono liberi

Delitto di Novi Ligure, Erika e Omar sono liberi

"Non si è mai abbastanza pronti per un dolore così": le strazianti parole del calciatore campione del mondo, per salutare per l'ultima volta sua madre

"Non si è mai abbastanza pronti per un dolore così": le strazianti parole del calciatore campione del mondo, per salutare per l'ultima volta sua madre

Milano: è arrivata la condanna per la donna che ha ustionato suo figlio di 5 anni, con il ferro da stiro, per punirlo.

Milano: è arrivata la condanna per la donna che ha ustionato suo figlio di 5 anni, con il ferro da stiro, per punirlo.

Morte Viviana Parisi e Gioele Mondello: emersi nuovi sconcertanti elementi sui loro denti. Ecco come sono andate le cose secondo l'avvocato di famiglia

Morte Viviana Parisi e Gioele Mondello: emersi nuovi sconcertanti elementi sui loro denti. Ecco come sono andate le cose secondo l'avvocato di famiglia

Al funerale del Principe Filippo, accadrà una cosa mai vista nella storia della monarchia britannica: come e dove seguire la funzione in Tv

Al funerale del Principe Filippo, accadrà una cosa mai vista nella storia della monarchia britannica: come e dove seguire la funzione in Tv

Un geco nell'orecchio

Un geco nell'orecchio

Si laurea nei corridoi dell'ospedale in cui è ricoverato il suo bambino: messaggio di gioia e speranza da una giovane mamma

Si laurea nei corridoi dell'ospedale in cui è ricoverato il suo bambino: messaggio di gioia e speranza da una giovane mamma