Si agli amici e stop all'autocertificazione nel Decreto Rilancio

Decreto Rilancio, novità dal 18 maggio: si agli incontri con gli amici e stop all’autocertificazione

Con il nuovo Decreto Rilancio, secondo le anticipazioni, si potranno incontrare gli amici e non servirà più l'autocertificazione

Nelle ultime ore è arrivata un’altra novità, riguardante l’addio all’autocertificazione e la possibilità di incontrare gli amici. Il via libera potrebbe essere contenuto nel nuovo Decreto Rilancio, che verrà presto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale. È già noto che dal prossimo 18 maggio, è stato deciso che ristoranti, bar, parrucchieri ed estetiste, potranno riavviare le proprie attività, rispettando i protocolli di sicurezza.

Si agli amici e stop all'autocertificazione nel Decreto Rilancio

Bisognerà assicurare ai clienti la distanza di 2 m, almeno che non si tratti di persone conviventi.

La novità delle ultime ore, riguarda gli spostamenti per andare a trovare gli amici. Quest’ultimi verranno considerati come i congiunti, quindi sarà possibile, sempre rispettando ogni norma di sicurezza ed evitando gli assembramenti, vedersi con i propri amici.

Non solo, molto probabilmente non sarà più necessaria l’autocertificazione per giustificare gli spostamenti. Dal momento che i negozi saranno aperti, così come le attività per la cura della persona e visto che si potrà andare a casa di parenti, fidanzati ed amici, non sarà necessario giustificare ogni singolo movimento. Si parla però, di spostamenti all’interno della stessa regione.

Si agli amici e stop all'autocertificazione nel Decreto Rilancio

Il nuovo Decreto Rilancio, dal 18 maggio in poi, secondo le prime anticipazioni, non darà ancora la possibilità di spostarsi tra regioni. Si pensa che questo sarà possibile dopo il primo giugno.

Si agli amici e stop all'autocertificazione nel Decreto Rilancio

Probabile via libera anche per spostarsi nelle seconde case, all’interno della stessa regione.

Il Governo si affida, come spesso ripete il Premier Giuseppe Conte, al buon senso degli italiani e alla loro dimostrazione di responsabilità nel seguire il protocollo di sicurezza. Il distanziamento sociale è molto importante, perché tutto dipenderà dalla curva dei dati dell’epidemia. Se quest’ultima dovessero risalire, l’Italia sarà costretta a ritornare nella quarantena.

Si agli amici e stop all'autocertificazione nel Decreto Rilancio

È molto importante indossare la mascherina nei luoghi pubblici. Il dispositivo di protezione non è obbligatorio soltanto per i bambini al di sotto dei 6 anni e per le persone con disabilità. Importante è anche continuare a stare attenti all’igiene delle delle mani, lavandole spesso con acqua e sapone o igienizzandole con un gel disinfettante ed evitare di toccare mani, occhi e naso.

Nocera Inferiore, Veronica Stile morta incinta di 4 mesi

Carlos Bilardo non sa della morte di Diego Armando Maradona

Fiorella Mannoia e la risposta alle critiche sulla morte di Maradona

Elspeth Moore si spegne a 5 anni per una grave appendicite

Pisa, neonato di 5 mesi trovato senza vita nella culla

Diego Maradona, la denuncia dell'ex manager: "Si è lasciato morire. Non voleva più vivere"

Tom Parker ha scoperto di avere un tumore al cervello al quarto stadio