Denise Pipitone

Denise Pipitone: ecco come sarebbe oggi il suo volto

La procura di Marsala ha diffuso la ricostruzione fotografica, effettuata dai RIS di Roma, di come sarebbe il volto di Denise Pipitone oggi

Denise Pipitone era scomparsa mentre giocava davanti a casa sua, a Mazzara del Vallo, il primo settembre del 2004. All’epoca del fatto, la dolce bimba con le codine aveva 4 anni. Oggi, Denise avrebbe avuto 20 anni e la procura di Marsala ha diffuso la ricostruzione fotografica di come dovrebbe essere il suo viso.

Denise Pipitone
Credit: RIS Roma

Il velo di mistero avvolto intorno alla scomparsa della piccola Denise, nonostante siano passati quasi sedici anni, non è mai caduto del tutto. Grazie al lavoro della squadra dei RIS di Roma, si è arrivati ad avere una ricostruzione di come presumibilmente dovrebbe essere il suo volto oggi che la ragazza avrebbe ormai 20 anni.

Denise Pipitone
Credit: RIS Roma

Ulteriori risvolti, dunque, su quello che è stato uno dei casi di cronaca nera con maggior impatto mediatico dell’ultimo ventennio.

La scomparsa di Denise Pipitione e le indagini

Il fatto, capitato nella cittadina di Mazzara del Vallo, in Sicilia, scosse l’Italia intera, diffondendosi anche in tutto il mondo. La piccola Denise si trovava nel cortile di casa sua a giocare, in attesa che la nonna chiamasse lei e i suoi cuginetti per il pranzo. A quel pranzo, però, Denise non è mai arrivata. Da mezzogiorno di quel primo settembre 2004, nessuno ha più visto la dolce bambina con le codine.

L’allarme, lanciato immediatamente, ha portato la famiglia e le forze dell’ordine ad iniziare le ricerche. I numerosi tentativi, però, non hanno mai portato al tanto sperato ritrovamento. Giornali e programmi Tv hanno parlato della vicenda a lungo, lanciando anche numerosi appelli a chiunque fosse in grado di fornire qualsiasi informazione utile.

Nasce l’ipotesi che per Denise Pipitone si sia trattato di rapimento

Denise Pipitone

Nonostante le numerose chiamate di persone che, addirittura, affermavano di averla avvistata in giro, la sua mamma non ha mai riabbracciato la sua dolce Denise. Ben presto, quindi, si è passato dal cercare la piccola, all’indagare per trovare un colpevole di quello che ormai aveva tutta l’aria di sembrare un rapimento.

A gettare benzina sul fuoco, poco dopo, è emerso un ulteriore fattore che ha mischiato ancor di più le carte in tavola. Pare, infatti, che Denise fosse nata da una relazione extraconiugale di sua mamma, Piera Maggio, con il marito di una sua amica, Pietro Pulizzi. La questione aveva creato, chiaramente, molto astio sia all’interno delle due famiglie, sia tra una famiglia e l’altra. Particolarmente toccate dalla vicenda si sentirono l’amica di Piera, Anna Corona e la sua figlia maggiore Jessica.

Proprio Jessica, all’epoca 17enne, fu presa di mira dagli inquirenti che la accusarono di rapimento. Aprirono delle indagini su di lei e sul suo eventuale movente che potrebbe averla spinta a commettere il crimine.

Nonostante ci fossero molti comportamenti e intercettazioni non chiari di Jessica Pulizzi, la ragazza fu assolta definitivamente nel 2017, poiché le suddette intercettazioni furono definite incomprensibili e troppo generiche.

Viviana Parisi, terminata l'autopsia sul corpo: il medico legale non esclude nulla

DPCM di Giuseppe Conte: le misure fino al 7 settembre

La cognata di Viviana Parisi diffonde un referto del medico: manie di persecuzione

Morte di Viviana Parisi, nessun testimone si è ancora presentato: l'appello del Procuratore Cavallo

Mamma porta via dall'ospedale il bimbo che il papà voleva vendere in spiaggia

L'attore Antonio Banderas ha contratto il Coronavirus: il post su Instagram

Viviana Parisi: oggi l'autopsia sul corpo della dj