Manifesto funebre Diana Pifferi

Diana e l’unica foto che la ritrae vestita da principessa, in mezzo a tanti palloncini rosa

Una foto, l'unica che ritrae la bambina vestita da principessa, apparsa sul manifesto funebre: il funerale di Diana sarà pagato dal Comune

Una sola foto, quella sul manifesto funebre, che mostra la piccola Diana con indosso un bellissimo vestitino rosa e un fiocco in testa, mentre se ne sta seduta in mezzo ai palloncini.

Manifesto funebre Diana Pifferi

Forse è la festa del suo primo compleanno, l’unica foto della bambina morta di stenti a Milano. Nessun altro scatto sul profilo social di Alessia Pifferi, che testimonia la crescita della figlia e i momenti più importanti del suo breve cammino sulla terra.

Manifesto funebre Diana Pifferi

Una madre che non aveva il tempo di catturare quelli che sarebbero dovuti essere i momenti più importanti della vita di entrambe. Diana era un peso per Alessia Pifferi, lei stessa ha confessato agli inquirenti di non essere mai voluta diventare mamma e di non essersi nemmeno accorta della gravidanza fino al settimo mese. Anche se quest’ultima dichiarazione è stata smentita dalla madre e nonna della bimba, che ha raccontato agli inquirenti di essere venuta a conoscenza della gravidanza al terzo mese.

La Procura di Milano ha dato il nulla osta per la sepoltura di Diana. Ci penserà il Comune a sostenere tutte le spese per la funzione funebre, che verrà celebrata nella grande città.

Alessia Pifferi ha chiesto di andare al funerale di Diana

Alessia Pifferi ha chiesto di essere presente, questo è quanto riferito dal suo legale dopo un colloquio in carcere. L’avvocato ha cercato di farle capire che questo non sarà possibile, ma l’indagata non riesce a capire. Ha spiegato, durante un’intervista, che la Pifferi non è apparsa lucida e che non riesce ancora a comprendere la gravità di quanto è successo. Chiede del suo compagno e soffre per il fatto che non le risponde al telefono. L’uomo, all’oscuro degli abbandoni, si è improvvisamente ritrovato dietro una gigante lente d’ingrandimento.

Manifesto funebre Diana Pifferi

Durate un interrogatorio ha raccontato alle autorità che Alessia gli diceva di voler andare da lui da sola per “respirare un po‘” e in quei sei giorni insieme, gli aveva detto di aver lasciato Diana al mare con la sorella. Ma la bambina era a casa da sola, senza cibo, senza acqua, a soffrire il caldo tremendo dell’estate. Diana, mentre la madre si godeva le giornate con l’uomo di cui era ossessionata, è morta di stenti.