comune tiziana

Dopo la morte di Tiziana Brucato, il comune lancia una raccolta fondi per aiutare la famiglia

Dopo la morte di Tiziana Brucato e della zia: il comune di Caltavuturo ha avviato una raccolta fondi per aiutare la famiglia della ragazza

Sono davvero tante le persone sconvolte ed addolorate per l’improvvise scomparse di Tiziana Brucato e Lara Cattani, rispettivamente nipote e zia. Purtroppo nel pomeriggio di martedì 24 ottobre sono decedute in seguito ad un grave sinistro tra auto e tir.

comune tiziana

La sorella gemella Emanuela ed il cugino 25enne Simone sono entrambi ricoverati in ospedale, il ragazzo è fuori pericolo, mentre la 30enne sta ancora lottando per la sua vita.

Il comune di Caltavuturo, dove vivevano le due ragazze, ha scelto di avviare una raccolta fondi, per aiutare la famiglia nelle spese che dovranno sostenere. Nel post pubblicato su Facebook, hanno scritto:

Al fine di dare un supporto economico alla famiglia per le ingenti spese che dovrà affrontare, l’Amministrazione comune, il Consiglio comunale, le confraternite e la parrocchia, promuovono la presente raccolta fondi.

cugine incidente

Dimostrando ad essa l’affetto e la solidarietà che in questi momenti Caltavuturo sa esprimere. A tal fine, tutti coloro i quali, liberamente e volontariamente, desiderano contribuire, possono farlo effettuando direttamente una donazione al conto corrente.

Il sinistro in cui Tiziana Brucato e la zia sono decedute

I fatti sono avvenuti intorno alle 14.30 di martedì 24 ottobre. Precisamente sulla strada che da nuova Bazzanese porta a Zola Predosa, in provincia di Bologna.

Tiziana ed Emanuela dopo la laurea lo scorso marzo, erano andate in visita dagli zii. Avevano fatto diversi colloqui di lavoro ed in quella giornata erano in auto con la zia, perché c’era un aereo che le attendeva per tornare a casa.

cugine incidente

Quando all’improvviso, sarebbe stata proprio l’utilitaria, guidata da Lara Cattani, ad invadere la corsia opposta. In quei secondi stava passando un camion, che non è riuscito ad evitarle.

L’impatto è stato devastante. Simone, il figlio 25enne di Lara, incastrato tra le lamiere del veicolo, ha chiesto per primo aiuto, facendo una chiamata al padre. Ha spiegato la scena straziante che aveva davanti ai suoi occhi. All’arrivo dei medici per Tiziana e Lara non c’era ormai più nulla da fare.