Le parole di Maria Angioni

“Due gruppi di persone”, le ultime dichiarazioni dell’ex pm Maria Angioni a Mattino 5

L'ex pm Maria Angioni ospite a Mattino 5: "Due gruppi di persone della famiglia allargata"

L’ex pm Maria Angioni è stata ospite in collegamento durante la trasmissione Mattino 5. Ed è tornata a parlare delle sue opinioni sul caso della piccola Denise Pipitone.

Le parole di Maria Angioni
Credit: Mattino 5

Proprio grazie alla sua testimonianza, la Procura ha riaperto le indagini dopo 17 lunghi anni. Ai microfoni di Federica Panicucci, Maria Angioni ha parlato delle testimonianza di Battista Della Chiave, l’anziano sordomuto che venne ritenuto inattendibile. La figlia dell’uomo dopo 17 anni ha spiegato in televisione che suo padre era solito raccontare episodi così e che non si riferiva affatto alla piccola Denise Pipitone.

L’ex pm però crede che all’epoca avrebbero dovuto tutelare l’uomo e la sua testimonianza. Dopo una nuova interpretazione di Chi l’ha visto, che ha richiesto l’intervento di esperti del linguaggio dei segni, sembrerebbe che l’anziano sordomuto abbia parlato di un ragazzo di 25 anni con i ricci e la barba, scappato via con Denise sul motorino. La bambina sarebbe poi stata portata su una barca e nascosta sotto una coperta.

Le parole dell’ex pm Maria Angioni

Secondo la mia ipotesi, più persone hanno collaborato al sequestro e ci sono stati più passaggi di mano della bambina. Nei pressi del luogo in cui è scomparsa Denise c’erano più persone appartenenti alla cerchia della famiglia allargata. E in molti hanno fatto qualcosa di sospetto. Questo ha ulteriormente complicato le indagini.

Le parole di Maria Angioni
Credit: Mattino 5

Non è detto che i due signori che hanno portato la bambina sulla barca a remi abbiano fatto tutto. Sappiamo anche da altre vicende criminose che dalla barca a remi poi si passa alla barca più grande. In modo tale da rendere il movimento, in questo caso della bambina, il più possibile complicato e difficilmente decifrabile.

Secondo la dottoressa Angioni due gruppi di persone della famiglia allargata potrebbero aver partecipato al rapimento di Denise Pipitone. Il gruppo cattivo e il gruppo buono. Il primo che voleva fare del male alla bambina, il secondo sarebbe intervenuto in seguito e avrebbe portato la piccola lontano.

Le parole di Maria Angioni

Ecco, solo così, con una ricostruzione complessa, si spiega perché ci fosse tanta gente che ha tenuto comportamenti che fanno pensare un inquirente: non erano comportamenti cristallini.

Le opinioni di Maria Angioni, come lei stessa ha sottolineato, sono soltanto ipotesi. Tutti stanno cercando un senso al rapimento di Denise e, soprattutto, la verità. Cosa è davvero accaduto 17 anni fa?

I dubbi sulla scomparsa del piccolo Nicola Tanturli: i punti oscuri della vicenda

I dubbi sulla scomparsa del piccolo Nicola Tanturli: i punti oscuri della vicenda

La gioia del papà del piccolo Nicola Tanturli, dopo il ritrovamento del bambino

La gioia del papà del piccolo Nicola Tanturli, dopo il ritrovamento del bambino

Tragedia a Cesena, il piccolo Diego Georgiev è morto a 2 anni: i genitori presentano un esposto

Tragedia a Cesena, il piccolo Diego Georgiev è morto a 2 anni: i genitori presentano un esposto

Ritrovamento Nicola Tanturli: le condizioni e il primo abbraccio con sua madre

Ritrovamento Nicola Tanturli: le condizioni e il primo abbraccio con sua madre

Ritrovameto Nicola Tanturli, la prima ricostruzione sul percorso

Ritrovameto Nicola Tanturli, la prima ricostruzione sul percorso

Funerale di Salvatore Ranieri: il nonno ha tentato di proteggere i fratellini uccisi

Funerale di Salvatore Ranieri: il nonno ha tentato di proteggere i fratellini uccisi

Maria Angioni indagata; interviene Milo Infante e sottolinea importanti dettagli

Maria Angioni indagata; interviene Milo Infante e sottolinea importanti dettagli