addio alla piccola Delaney Krings

È morta la piccola Delaney Krings: “Il nostro dolce angelo ora ha le ali”

La sua storia, nei scorsi mesi, aveva commosso il mondo intero. Purtroppo la piccola Delaney Krings si è spenta per sempre a soli 5 anni

In molti ricordano la storia della piccola Delaney Krings. Pochi mesi fa, i suoi genitori avevano lanciato un appello a tutto il mondo, attraverso i social, per rendere speciale il suo quinto ed ultimo compleanno.

addio alla piccola Delaney Krings

La bambina di 5 anni, aveva ricevuto cartoline provenienti da persone residenti in tutto il mondo. Lettere, disegni, regali Amazon. Insomma, il suo è stato un compleanno magico, che le ha donato dei ricordi che ha portato via con se.

Purtroppo la piccola Delaney Krings si è spenta per sempre e sono stati proprio i suoi genitori ad annunciare la straziante notizia: “Il nostro dolce angioletto ora ha le ali”.

addio alla piccola Delaney Krings

L’agonia della piccola è iniziata lo scorso ottobre, quando i medici le hanno diagnosticato un cancro terminale al cervello. Una notizia arrivata come un fulmine a ciel sereno, che ha spezzato il cuore dei suoi genitori. Purtroppo i medici non potevano fare nulla, le avevano dato un massimo di otto settimane di vita.

E così, la sua famiglia ha pensato di regalarle un ultimo speciale compleanno e, attraverso i social, ha chiesto alle persone di inviare una cartolina con la foto del proprio luogo, così da farle conoscere il mondo. L’affetto che ha ricevuto è stato incredibile, Delaney Krings è stata inondata da fiumi di cartoline e anche da bellissimi regali. I suoi genitori avevano ringraziato tutti perché grazie al loro piccolo gesto, avevano reso felice la loro bambina.

“Ha ricevuto così tanto amore che ci ha travolto. Un abbraccio collettivo che non dimenticheremo mai”.

Le condizioni della bimba negli ultimi giorni si erano drasticamente aggravate e la sua mamma e il suo papà hanno dovuto accettare di doverle dire addio.

addio alla piccola Delaney Krings

Delaney Krings si è spenta per sempre lo scorso 28 gennaio, ben dodici settimane dopo la scoperta del tumore terminale al cervello.

Ora è un angelo e potrà correre tra le nuvole, senza più tutta quella sofferenza e continuando a guardare le sue cartoline.