Femminicidio in provincia di Pordenone

Ennesimo femminicidio questa notte a Pordenone: arrestato 33enne

L'uomo colpevole del femminicidio, si è presentato in questura con le mani ancora sporche di sangue

L’ennesimo caso di femminicidio è accaduto questa notte in provincia di Pordenone, più precisamente a Roveredo in Piano. Un uomo di 33 anni, infermiere di origini calabresi, ha ucciso sua moglie, di un anno più grande, colpendola con numerose coltellate al collo. Dopo aver compiuto il fatto, il killer si è recato in questura e si è costituito.

Femminicidio in provincia di Pordenone
Credit: Telefriuli

Proprio ieri è stata la giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Eppure, i casi di femminicidio non sembrano affatto diminuire o rallentare. Un altro tragico evento di questo tipo è accaduto la scorsa notte a pochi chilometri da Pordenone, a Roveredo in Piano.

Femminicidio in provincia di Pordenone

Un infermiere di 33 anni di origini calabresi e trasferitosi al nord per lavoro, ha ucciso a coltellate sua moglie. Subito dopo aver compiuto l’efferato gesto, si è recato in questura con le mani ancora sporche di sangue ed ha confessato l’assassinio di sua moglie.

Immediatamente gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico – Squadra Volante e della Squadra Mobile della Questura si sono precipitati nell’abitazione indicata dall’uomo, dove hanno trovato il corpo della donna senza vita. Il killer è stato subito arrestato per omicidio volontario pluriaggravato. Ora si trova negli uffici della questura dove, a breve, il pm procederà con l’interrogatorio.

Ieri altri due casi di femminicidio

Femminicidio in provincia di Pordenone

Una mattanza senza senso e senza fine, quella a cui sembrano destinate molte donne in Italia e nel mondo. Soltanto ieri, proprio durante la giornata mondiale della lotta contro la violenza sulle donne, nel nostro paese sono accaduti altri due episodi analoghi.

Il primo in Calabria, in provincia di Catanzaro, più precisamente a Stalettì. Qui il corpo senza vita di una donna di 52 anni è stato trovato senza vita in località Pietragrande. Il responsabile sembra essere un uomo di 36 anni che è già stato fermato.

Credit video: Telecittà Official Channel – Youtube

L’altro è accaduto a Cadoneghe, in provincia di Padova. Un magazziniere di origini marocchine, ha colpito senza pietà sua moglie, sua connazionale e madre dei loro tre bambini. Una coltellata sul petto che non ha lasciato alcuno scampo a lei e al quarto figlio che la donna portava in grembo. La donna, lo scorso ottobre aveva già denunciato l’uomo per violenza domestica, salvo poi ritirare la querela qualche giorno dopo.

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Aurelio Andreazzoli, allenatore dell'Empoli, a lutto per la morte del fratello Alberto

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Lutto nel giornalismo, Maria Cristina Ruini si è spenta a 52 anni

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Napoli, Alessandra De Rosa non ce l'ha fatta: si è spenta a 31 anni dopo aver contratto il Covid in gravidanza

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Lutto nel mondo del calcio: Simone Perisan è morto a soli 39 anni

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Denise Pipitone: la paura di Piera Maggio su cosa accadrà

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Paura a Treviglio, due bambini rimasti intrappolati sul balcone: erano soli in casa

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"

Omicidio Willy, le parole di Mario Pincarelli dal carcere: "Sono a posto con la coscienza"