Fabio Cannavaro e l'addio a Riccardo De Lella

Fabio Cannavaro dice addio per sempre al suo mentore Riccardo De Lella

Un lutto devastante per Fabio Cannavaro: il capitano della nazionale campione del mondo, ha dovuto dire addio al suo primo allenatore

Nelle ultime ore, sul profilo Instagram di Fabio Cannavaro, ex difensore e capitano della nazionale italiana di calcio campione del mondo nel 2006, sono apparse delle foto e un messaggio di addio verso un uomo che, nella vita e nella vita dell’ex calciatore, ha avuto un ruolo fondamentale. Si tratta di Riccardo De Lella, il primo allenatore di Cannavaro e di tantissimi altri campioni diventati vere e proprie star del calcio italiano.

Fabio Cannavaro e l'addio a Riccardo De Lella
Credit: fabiocannavaroofficial – Instagram

Fabio Cannavaro non ha certo bisogno di molte presentazioni. La sua è stata una carriera strepitosa nel calcio. Ha vestito i panni di tantissime squadre sia in Italia che all’estero, raggiungendo sempre eccellenti risultati.

Partito dal Napoli, è arrivato a vestire le casacche di Inter, Juventus e Real Madrid. Il 2006 è stato senza dubbi il suo anno d’oro. Con la nazionale italiana, guidata dal mister Marcello Lippi e della quale lui era capitano, ha sollevato al cielo di Berlino la tanto ambita coppa del mondo di calcio. Il sogno di ogni bambino che inizia a tirare calci ad un pallone.

Qualche mese più tardi, gli è stato consegnato il pallone d’oro, massimo trofeo individuale per un calciatore, che premia il più forte e decisivo di questo sport nell’anno solare. Un premio non da poco, se consideriamo che Fabio era un difensore e quel premio, di solito, è riservato ai bomber.

Il dolore di Fabio Cannavaro

Fabio Cannavaro e l'addio a Riccardo De Lella
Credit: fabiocannavaroofficial – Instagram

Ecco, se Fabio Cannavaro è diventato difensore, uno dei più forti della storia del calcio, il merito è quasi tutto di una persona: mister Riccardo De Lella.

De Lella allenava le giovanili dell’Internapoli, la squadra partenopea dove Cannavaro ha iniziato a fare il calciatore. È stato lui, dunque, a scoprire il grande talento che si celava dietro a quel giovane.

Fabio Cannavaro e l'addio a Riccardo De Lella
Credit: fabiocannavaroofficial – Instagram

Riccardo De Lella, ieri, è purtroppo scomparso. Un lutto devastante per Cannavaro, che ha voluto rendergli onore pubblicando delle foto e una toccante lettera di addio sui social. Ecco le sue parole:

Mr De Lella, fai buon viaggio🙏🥲🙏🥲Ricordo quando prima di una partita del campionato allievi nazionali 89/90 contro L’Avellino, cambiasti la mia posizione da centrocampo in difesa, dando così iniziò alla mia carriera da difensore…. GRAZIE! A nome di tutti quei SCUGNIZZI che hanno avuto la fortuna di essere stati allenati da te… ci mancherai grande MAESTRO🙏🙏🙏R.I.P

1,12 euro per una casa

1,12 euro per una casa

Gaiarine, Simone Furlan è morto dopo aver accusato un forte mal di testa ed un'infiammazione alle gengive

Gaiarine, Simone Furlan è morto dopo aver accusato un forte mal di testa ed un'infiammazione alle gengive

Reggio Calabria: trova un "Gratta e Vinci" del padre defunto ma non può incassarlo

Reggio Calabria: trova un "Gratta e Vinci" del padre defunto ma non può incassarlo

Trova un quadretto nella spazzatura

Trova un quadretto nella spazzatura

Dei giovani stupendi

Dei giovani stupendi

Pietro Genovese torna libero: il ventunenne deve scontare ancora 3 anni e 7 mesi

Pietro Genovese torna libero: il ventunenne deve scontare ancora 3 anni e 7 mesi

da solo contro il mondo

da solo contro il mondo