morto Federico Dossena

Federico Dossena muore in montagna, colpito da un malore improvviso: la sua cagnolina lo protegge per ore

Federico Dossena si trovava con la sua cagnolina Kelly, quando è stato colpito da un malore improvviso: l'animale ha vegliato il suo corpo

Federico Dossena, manager di Milano di 57 anni, ha perso la vita mentre si trovava tra sentieri della Val Rendena. È stato colpito da un malore improvviso.

morto Federico Dossena

Si trovava in compagnia della sua cagnolina Kelly, che per lunghe ore è rimasta accanto al suo corpo senza vita. Doveva proteggerlo, in attesa che si svegliasse. Stavano percorrendo insieme i sentieri del Trentino Alto Adige, quando il suo papà umano Federico Dossena si è accasciato a terra, colpito da un malore improvviso. All’arrivo dei soccorritori, Kelly ha iniziato a ringhiare, non permettendo a nessuno di avvicinarsi al suo padrone. Lei lo avrebbe protetto da quegli estranei che volevano portarlo via. Sono stati costretti a sedarla, per poter recuperare il corpo senza vita del manager 57enne.

morto Federico Dossena

Sono stati alcuni escursionisti a lanciare l’allarme al numero di emergenza. Avevano visto un uomo privo di sensi a terra, ma non avevano potuto avvicinarsi per constatare se fosse ancora vivo, perché il loro cane ringhiava in modo aggressivo.

Chi era Federico Dossena

Federico Dossena si era trasferito da circa un anno a Polpenazze del Garda, in provincia di Brescia.

Lavorava come manager e direttore generale di una società chiamata Ecopneus, che si occupa di pneumatici. I suoi colleghi hanno voluto ricordarlo con un commovente post, elogiando la persona che aveva sempre dimostrato di essere, un gran lavoratore sempre felice di dirigere i suoi progetti:

morto Federico Dossena

Federico Dossena era direttore generale dell’Ecopneus dal 1 luglio del 2021. Ha saputo raccogliere l’autorevolezza, l’esperienza ed ha cominciato a costruirne il futuro, in anni anche difficili per il settore. Ha saputo entrare in questo mondo, lavorando sodo, motivando e coinvolgendo tutta la struttura, di cui ha sempre riconosciuto il grande valore e dedizione.

La scomparsa del manager ha sconvolto l’intera comunità, che si è stretta al dolore della sua famiglia. Tantissimi sono stati anche i pensieri per Kelly, fedele fino all’ultimo. La cagnolina ha vegliato il corpo senza vita del suo papà, proteggendolo con tutta se stessa.